intelligenza emotiva cover

Sentiamo parlare sempre più spesso di intelligenza emotiva, ma di cosa si tratta esattamente? Un aspetto importante dell’intelligenza emotiva è la capacità di percepire, analizzare e valutare le proprie emozioni e quelle degli altri.

Le informazioni raccolte da questo tipo di analisi, quando vengono utilizzate in modo appropriato, ci consentono di comprendere meglio sia noi stessi che le persone che vediamo intorno a noi.

Il termine intelligenza emotiva è nato nel 1990 ad opera degli psicologi John D. Mayer e Peter Salovey. Alcuni ricercatori oggi suggeriscono che l’intelligenza emotiva sia una qualità innata, mentre altri sostengono che possa essere sviluppata. Ecco allora l’idea di poter lavorare su se stessi per migliorare il quoziente della propria intelligenza emotiva.

Lo psichiatra di fama internazionale Norman Rosenthal, all’interno del proprio libro intitolato “The Emotional Revolution” evidenzia dieci modi interessanti per provare a migliorare la nostra intelligenza emotiva. Scopriamo quali sono (con le magnifiche illustrazioni di Jenny Meililhove).

1) Chiediamoci come ci sentiamo

Cerchiamo di non fuggire dalle nostre emozioni anche quando sono scomode. Se le nostre emozioni o i nostri sentimenti ci mettono a disagio, non cerchiamo di fare finta di niente e di distrarci con qualche altra attività. Il consiglio è di sedersi tranquillamente due volte al giorno e di chiedersi “Come mi sento?”. Può darsi che le emozioni richiedano un po’ di tempo per emergere, soprattutto se non siete abituati ad ascoltarle. Prendetevi il tempo che occorre.

intelligenza emotiva 1

2) Non giudichiamo le emozioni troppo in fretta

È facile correre il rischio di giudicare le emozioni troppo in fretta. Cerchiamo di non respingerle prima di riuscire a cogliere davvero il senso e proviamo a capire per quale motivo sono nate e si sono manifestate. Le emozioni spesso salgono come un’onda e poi calano prima di scomparire. Non arrestatele in nessuno di questo momento. Lasciate che si esprimano dentro di voi e ascoltatele.

intelligenze emotiva 2

3) Cerchiamo le connessioni

Proviamo a trovare le connessioni tra le emozioni, i sentimenti e i motivi per cui ci sentiamo così in questo momento. Quando arriva un’emozione difficile, chiedetevi se in altri momenti prima d’ora vi siete mai sentiti nello stesso modo. Ciò può aiutarvi a comprendere il vostro stato emotivo attuale e a riflettere sulla situazione in cui vi trovate in questo momento o che avete vissuto nel passato.

intelligenza emotiva 3

4) Colleghiamo emozioni e pensieri

Cerchiamo di collegare le nostre emozioni con i nostri pensieri. Forse queste emozioni nascono proprio da uno dei pensieri che ci stanno tormentando. Alcune volte le emozioni che proviamo possono contraddirsi tra di loro, ma secondo l’esperto ciò è del tutto normale. Ascoltate tutte le vostre emozioni, confrontatele e provate a sintetizzarle.

intelligenza emotiva 4

5) Ascoltiamo il nostro corpo

Sapete che le emozioni si riflettono sui nostri organi e sulle parti del corpo? Ad esempio un nodo allo stomaco può significare che siamo stanchi e affaticati dal lavoro. L’ascolto dei segnali del vostro corpo vi potrà aiutare a riconoscere e a classificare meglio le vostre emozioni.

intelligenza emotiva 5

6) Chiediamo il parere degli altri

Se non riusciamo proprio a comprendere come ci sentiamo in questo momento, proviamo a chiedere il parere degli altri. Si tratta di un consiglio che le persone seguono raramente. Ma fare una piccola domanda a una persona che conosciamo bene e di cui ci fidiamo potrà portarvi a ricevere una risposta sorprendente e chiarificatrice.

intelligenza emotiva 6

7) Ascoltiamo l’inconscio

Per diventare più consapevoli delle emozioni legate al nostro inconscio possiamo provare ad utilizzare le libere associazioni. Quando vi rilassate, lasciate vagare i pensieri liberamente e guardate che direzione prendono, appuntate i vostri sogni al risveglio su un quaderno da tenere a portata di mano sul comodino e prestate attenzione ai sogni che si ripetono e che vi provocano emozioni forti.

intelligenza emotiva 7

8) Valutiamo il nostro stato di benessere

Iniziamo ogni giorno a chiederci davvero come stiamo e a valutare il nostro stato di benessere seguendo una scala da 1 a 100. Potreste provare a tenere un diario giornaliero delle vostre emozioni e provare a comprendere a quali aspetti della vostra vita si collegano.

intelligenza emotiva 8

9) Prendiamo nota di emozioni e sentimenti

Un altro esercizio utile consiste nel prendere nota regolarmente dei propri pensieri, delle emozioni e dei sentimenti che proviamo ogni giorno o in qualche momento particolare della settimana. Si tratta di un esercizio che richiede poche ore al mese ma che può essere molto utile per  imparare a conoscersi meglio.

intelligenza emotiva 9

10) Orientiamoci verso l’esterno

L’analisi del proprio sé è molto importante ma non dobbiamo dimenticare che esiste un mondo attorno an noi tutto da scoprire. Dunque guardiamoci dentro ma nello stesso tempo non esageriamo per poter  essere sempre presenti nel mondo che ci circonda e cogliere gli stimoli utili che ci offre.

intelligenza emotiva 10

Marta Albè

Fonte foto: Jenny Meilihove

Leggi anche:

10 caratteristiche e buone abitudini delle persone davvero speciali

Sei davvero felice? I 10 segnali che lo dimostrano

5 regole dai ricercatori per essere davvero felici da subito

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram