Rana: al via aumento degli stipendi e bonus babysitter di 400 euro per i suoi dipendenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’amministratore delegato del Pastificio Rana, Gian Luca Rana, continua a distinguersi per la sua generosità. Dopo aver donato 400.000 euro per l’acquisto di apparecchiature per la ventilazione assistita per gli ospedali del veneto, ora ha anche varato un piano straordinario di aumenti salariali per 2 milioni di euro per i suoi 700 dipendenti.

Maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Queste alcune delle misure previste come speciale riconoscimento dell’impegno degli addetti dei cinque stabilimenti in Italia, che stanno garantendo la continuità negli approvvigionamenti alimentari.

Il piano, informa l’azienda in una nota, decorre retroattivamente dal 9 marzo e coprirà anche il mese di aprile. Verrà stipulata anche una polizza assicurativa a favore di tutti i dipendenti, compresi quelli in smart working, in caso di contagio da Covid-19, a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione già messe in atto dall’azienda.

L’annuncio delle misure per i dipendenti giunge proprio mentre in Francia alcuni grandi supermercati hanno istituito un bonus di mille euro per i propri dipendenti. Ma Rana ha fatto anche di più. E solo qualche settimana dopo la donazione milionaria al sistema sanitario del Veneto e ai suoi straordinari professionisti impegnati, con uno sforzo senza precedenti, a fronteggiare la diffusione del Coronavirus.

Le apparecchiature per la ventilazione assistita sono state destinate all’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar e all’Ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda, in provincia di Verona.

“In questo modo verrà quasi raddoppiato il numero di apparecchiature in dotazione presso le terapie intensive dei rispettivi ospedali e si potrà quindi garantire una pronta assistenza ai pazienti più gravi”, spiegava l’azienda.

Con questo piano aziendale, adesso, Gian Luca Rana da un supporto immediato e concreto ai suoi dipendenti, che eroicamente stanno continuando a lavorare.

Fonte: Giovanni Rana

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook