Barbados invita le persone a lavorare dai Caraibi per un anno in smart working

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questo sì che è il posto di lavoro che avete sempre sognato! Il governo delle Barbados annuncia di voler accogliere per un anno sulla propria splendida isola coloro che lavorano da remoto. Da questo paradiso caraibico sarà possibile connettersi per 12 mesi e lavorare vista oceano.

Offrire la possibilità di fare smart working per risollevare le sorti della propria economia è di fatto la direzione verso cui si sta muovendo il Primo Ministro Mia Amor Mottley, pronta a “sfruttare” la nuova condizione lavorativa cui la pandemia ci ha costretti come occasione di rilancio turistico.

Anche qui, manco a dirlo, il settore ha infatti subito una rovinosa battuta d’arresto. Il turismo costituisce il 40% del PIL della Barbados e il 30% della forza lavoro e con le navi da crociera ferme e le compagnie aeree a terra, il comparto si è praticamente arrestato.

Il timbro di benvenuto

Così Mottley e il suo staff hanno proposto il “Barbados Welcome Stamp”, una sorta di Timbro di benvenuto della durata di 12 mesi per consentire ai visitatori la possibilità di lavorare in remoto dall’isola.

Il Primo Ministro Mia Amor Mottley spiega che il timbro, ora in fase di perfezionamento, consentirebbe alle “persone di venire e lavorare da qui all’estero, in modo digitale, in modo che le persone non debbano rimanere nel paesi in cui si trovanoNon devi lavorare in Europa, negli Stati Uniti o in America Latina se puoi venire qui e lavorare per un paio di mesi alla volta”.

Allora che aspettate? Chi può spostarsi fino a raggiungere le Barbados e lavorare in smart working in un luogo da sogno si faccia avanti. La nazione insulare riaprirà i suoi confini ai visitatori internazionali il 12 luglio.

Tutti i visitatori in arrivo dovranno indossare una mascherina e presentare risultato negativo al test del coronavirus.

Fonte:  Barbados Government Information Service

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook