Foto © Rattana.R/ Shutterstock

Bonus 600 euro alle Partite IVA: le misure approvate per i lavoratori autonomi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ finalmente arrivato il tanto atteso decreto Salva Italia, o Decreto marzo, finalizzato ad aiutare lavoratori e famiglie in grave difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus.

Il decreto ha ottenuto l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri poche ore fa e, come era stato annunciato, gli aiuti riguarderanno non solo i lavoratori dipendenti ma anche Partite Iva e autonomi. Per i liberi professionisti, il Governo ha stanziato circa 3 miliardi di euro per il periodo di inattività e deciso anche la sospensione dei contributi previdenziali.

Quello che viene offerto a professionisti ed autonomi è sostanzialmente un’indennità (una tantum) di 600 euro.

A chi spetta l’indennità

Il decreto del 16 marzo 2020 prevede una specifica indennità per i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali Ago, professionisti, partite Iva, stagionali, settore agricolo, turismo e stabilimenti termali, spettacolo.

Verrà riconosciuta un’indennità di 600 euro (che non concorre alla formazione del reddito) a:

  • chi ha una Partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020
  • ai lavoratori che hanno rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla stessa data
  • ai lavoratori titolari di rapporti di co.co.co.

Tutte le categorie devono essere iscritte alla Gestione separata, non essere titolari di pensione e non essere iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria.

Le misure adottate dal governo per il mese di marzo, potrebbero poi essere rinnovate anche ad aprile, a seconda di come evolverà la situazione dell’emergenza coronavirus.

Come richiedere l’indennità

Il bonus da 600 euro sarà erogato dall’Inps, bisognerà dunque farne richiesta, tramite apposita domanda, all’Istituto di previdenza sociale che si occuperà anche di monitorare il rispetto del limite di spesa previsto dal decreto.

“Siamo consapevoli che questo decreto non basterà (…) Domani dovremo già predisporre nuove misure”ha dichiarato il premier Conte nella conferenza stampa che ha annunciato l’approvazione del cosiddetto Salva Italia.

AGGIORNAMENTO 18/03, TESTO IN GU

Il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e conferma:

Articolo 27

È riconosciuta un’indennità per il mese di marzo pari a 600 euro in favore dei liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 e dei lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad  DL Covid-19 17.03.2020 ore 20.00 altre forme di previdenza obbligatoria. L’indennità di cui al presente articolo è erogata dall’Inps che provvede al monitoraggio del rispetto del limite di spesa stabilito.

Fonte: Governo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook