L’azienda italiana con l’orario di lavoro libero e autogestito

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nessun cartellino da timbrare all’uscita e all’entrata né orari fissi da rispettare alla lettera. Succede ad Arba, un paesino in provincia di Pordenone, dove i dipendenti della Graphistudio lavorano da più di un anno in una sorta di autogestione e tutto funziona alla perfezione.

Dimenticate i furbetti del cartellino perché qui pur non essendoci fisicamente il badge, i lavoratori si sono organizzati tra di loro. All’inizio del turno ognuno si segna le ore di lavoro, gli unici a dover rispettare quelle prestabilite sono i dipendenti del reparto amministrativo, ma esclusivamente perché banche e uffici esterni hanno orari stabiliti di apertura e chiusura.

Alla Graphistudio si producono album per matrimoni e ritratti, l’azienda è made in Italy e si occupa di servizi fotografici in tutto il mondo. Nella struttura ci sono circa duecento dipendenti, dove il 63% sono donne e l’età media è di 28 anni e nessun sindacato perché le scadenze vengono rispettate più per senso del dovere che per imposizione dall’alto.

L’idea è proprio del presidente e fondatore Tullio Tramontina che spiega:

“Lavoravo e questa cosa dell’orario, del cartellino, della sirena che suona, mi ha sempre dato fastidio, è qualcosa che ti limita, sono catene. Quando ho fatto il mio percorso ho voluto farlo diverso. Non c’è stato un calcolo, è stato casuale: è partito tutto da lì, da quel fastidio. Se lavori libero, lavori meglio e dai di più. E si lavora più in team, gli obiettivi sono di tutti”.

azienda senza orari2

Come in un’azienda ideale ognuno fa il proprio, i dipendenti sono soprattutto giovani e donne che grazie alla flessibilità lavorativa riescono a conciliare il lavoro con impegni familiari o altro.

Ma è tutto rose e fiori?

“Che ci siano anche dei problemi è indubbio, però funziona, oggi siamo un’azienda leader nel nostro settore. Questo modello è una conquista, non lo butti via per qualche contrattempo”, dice Tramontina.

Che ne pensate, nell’azienda in cui lavorate sarebbe replicabile?

Potrebbero interessarvi:

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook