Catering: ecco Cloe, la nuova collezione di stoviglie per la ristorazione completamente biodegradabili


cloe1
È nata una nuova collezione di piatti biodegradabili per la ristorazione, dalle linee innovative, curiose, simpatiche ed ergonomiche, realizzati in Mater-Bi, una bioplastica fatta con risorse rinnovabili di origine agricola. La linea è stata messa a punto da Novamont che, unendosi alla Eco-Inn, ha realizzato la linea Cloe, che premia l’ambiente e il design italiano.

Ma in cosa si differenziano questi piatti da quelli comunemente in commercio? Innanzi tutto si tratta di stoviglie biodegradabili e compostabili, che possono essere addirittura smaltita nel secchio dell’umido; lo stoccaggio è reso più facile dal peso ridotto e dalla loro infrangibilità; inoltre il lavaggio può avvenire in lavastoviglie industriali, a temperature inferiori ai 60 gradi, e possono essere utilizzate più volte. Infine, il compostaggio finale permette di risparmiare in modo significativo sia risorse che energie.

Questi particolari piatti sono un vero e proprio punto di svolta verso un uso più consapevole delle risorse e un rispetto più attento verso l’ambiente che ci circonda, ma le novità non finiscono qui, perché le due aziende hanno in mente di lanciare un’intera famiglia di stoviglie che sostituiranno quelle tradizionali realizzate in materiale plastico, ma ugualmente pratiche, comode, leggere ed economiche.

Vediamo nel dettaglio alcune caratteristiche… la collezione Cloe offre delle stoviglie dedicate al mondo del catering: leggere e facili da trasportare, infrangibili, riutilizzabili per più usi, belle e simpatiche, grazie ad un accurato design, che punta a soddisfare tutte le vene artistiche degli chef più esigenti.

Grazie alle loro forme infatti, questi piatti si adattano perfettamente alle cene in piedi, perché consentono di mettere in un solo piatto più pietanze, senza per questo mischiare cibi e sapori. Inoltre, offrono l’apposito alloggio per il calice e grazie alla speciale impugnatura possono essere trasportati facilmente.

Verdiana Amorosi