borgo2

Tempo rimasto: 7g e qualche ora in più. Prezzo dell'asta: EUR 245.000,00. Utenti interessati 136. Sono queste le informazioni che compaiano sull'annuncio di eBay che sta facendo parlare di sé su social e giornali di mezzo mondo. Sì, perché a essere stato messo in vendita è un intero borgo alpino, per un totale di 14 abitazioni.

Borgata Calsazio è una frazione di Sparone, Comune della Valle Orco. Ai piedi del Parco Nazionale del Gran Paradiso, si trova a soli 50 chilometri dal centro di Torino. Qui quattordici case, immerse tra le Alpi Graie, in un contesto paesaggistico unico, uniscono oltre 50 vani. Si tratta di affascinanti abitazioni in legno e pietra, in buone condizioni ma da ristrutturare. La borgata è già entrata nella rete dei Borghi alpini voluta dall'Uncem a maggio, che coinvolge trenta Comuni piemontesi.

"Abbiamo conosciuto Calsazio, tramite alcuni proprietari, un anno e mezzo fa – spiega Marco Bussone, coordinatore del programma Borghi Alpini promosso dalla Delegazione piemontese dell'Unione dei Comuni, delle Comunità e degli Enti montani – quando avevamo aperto il bando per individuare possibili borghi da rivitalizzare lungo tutto l'arco alpino piemontese. Abbiamo individuato una trentina di opportunità, altre dieci dove sono già stati aperti cantieri. Calsazio si presta bene a un intervento da parte di un privato, che può acquistare gli immobili e, con un generale programma di recupero, riqualificarli".

borgo

borgo3

La destinazione d'uso? Una parte potrebbe ospitare strutture diffuse di accoglienza turistica, come l'albergo diffuso, che non ha un unico corpo, bensì distribuisce le camere in diversi immobili lungo il borgo. L'altra possibilità è quella di trasformarla in un borgo residenziale, vista la vicinanza con i poli dei servizi (Cuorgné, Rivarolo e Ivrea sono a pochi chilometri) e con Torino (cinquanta chilometri), la presenza a cinquanta metri di una strada provinciale.

"Chi acquista avrà da Uncem un masterplan con individua possibili forme di riqualificazione – continua Bussone –. Lavoriamo da anni con l'Istituto di Architettura montana del Politecnico di Torino, che ha seguito ad esempio gli interventi nella borgata di Ostana, in Valle Po. A Sparone gli immobili hanno precise conformazioni architettoniche che devono essere mantenute. Anche sui materiali deve essere fatta un'attenta valutazione. Non si possono accettare scempi o recuperi non funzionali al luogo, inserito in un'area di pre-parco. Legno e pietra sono ideali per il recupero".

L'obiettivo, quindi, è quello di generare occasioni di sviluppo locale, di rivitalizzazione di aree e borgate abbandonate, luoghi fantasma. Pensiamo a Solomeo, che grazie a Brunello Cucinelli è diventato il primo borgo in cui ha sede un'impresa manifatturiera d'eccellenza, oppure a Santo Stefano di Sessanio in Abruzzo, dove è nato uno dei primi alberghi diffusi d'Italia, grazie all'investimento di Daniele Kihlgren. Ecco perché si può provare anche a Calsazio di Sparone.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Ghost cities e borghi abbandonati da recuperare

Come rivalutare i paesi abbandonati e riscoprire i borghi più belli d'Italia

I 10 migliori alberghi diffusi d'Italia

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram