WWF: il nuovo dec-albero 2010 per un Natale eco-sostenibile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ormai – voi lettori di Greenme.it – sarete ben informati sui modi per celebrare un Natale 2010 all’insegna dell’eco-sostenibilità, ma se doveste avere ancora qualche dubbio su come affrontare in modo green le vostre feste natalizie, ecco il nuovo dec-albero 2010, la mini-guida aggiornata del WWF per un Natale eco-sostenibile. Come nella versione dello scorso anno, la guida “dec-albero 2010” del WWF fornisce alcuni semplici ma importanti consigli per ridurre la nostra impronta ambientale.

Per non rovinare i nostri migliori propositi di bontà natalizia con un’impronta ecologica devastante abbiamo pensato a qualche accorgimento mirato per celebrare, anche in periodo di crisi, un Natale sostenibile senza rinunciare all’atmosfera gioiosa e alle piccole grandi soddisfazioni della festività più attesa ma che per sprechi di carta, avanzi di cibo buttati, botti che spaventano gli animali, spesso si trasforma nella festa più impattante dell’anno” – ha detto Fulco Pratesi, Presidente onorario del WWF Italia.

 

ADDOBBI

  1. Albero “locale” o artificiale ‘di riciclo’

  2. Luminarie a basso consumo (www.eurotopten.it)

IL CENONE

  1. No a piatti, bicchieri e posate usa e getta (www.improntawwf.it)

  2. Niente foi gras, caviale o aragoste (www.wwf.it/pesca)

  3. Più prodotti locali e di stagione, poca carne (www.improntawwf.it)

LE VACANZE

  1. Preferisci l’Italia a mete lontane e il treno all’aereo (www.wwf.it/vacanze)

SCEGLIERE I REGALI

  1. Non regalare specie esotiche o prodotti derivati, alimentano il commercio illegale

  2. Shopping in bici o con mezzi pubblici, muniti di sporte riutilizzabili (www.portalasporta.it)

  3. Elettrodomestici e apparecchi tecnologici solo se “efficienti” (www.eurotopten.it)

  4. Regala prodotti biologici, del commercio equo e solidale, a basso impatto ambientale e sociale o

adotta una specie a rischio su www.wwf.it/adozioni!

Tutto su

www.wwf.it!

Qualche esempio?
Optare per un albero di Natale vero ma locale, oppure uno artificiale di riciclo; preferire le luci decorative a basso consumo; evitare di usare piatti e bicchieri usa e getta per la vigilia e il pranzo di Natale; cercare un’alternativa a cibi come frois gras o caviale, acquistare prodotti locali e di stagione, possibilmente facendo un uso ridotto della carne.
E per le vacanze?
Il Dec-albero 2010 suggerisce di optare per le mete vicine o comunque italiane, possibilmente in una delle oasi naturali del WWF.
Mentre per i regali, l’associazione suggerisce di fare shopping usando i mezzi pubblici o la bicicletta, regalare prodotti locali, equo-solidali e a basso impatto ambientale.
Il dec-albero completo è su www.wwf.it

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook