Donald Trump nominato per il premio Nobel per la pace

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avrebbe “compiuto più sforzi di qualunque altro candidato per creare pace tra le nazioni”: così avrebbe detto il parlamentare norvegese che ha candidato al premio Nobel per la pace Donald Trump. E pare non sia una bufala.

Il Presidente degli Stati Uniti, quindi (lo stesso che pochi giorni ha annunciato di voler trivellare foreste e praterie, per dirne una), per aver contribuito a mediare per la pace tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti si sarebbe meritato la nomination al Nobel.

Secondo i rapporti, il presidente degli Stati Uniti è stato nominato da Christian Tybring-Gjedde, un membro del parlamento norvegese.

Nella sua lettera di nomina scrive: “Poiché ci si aspetta che altri paesi del Medio Oriente seguiranno le orme degli Emirati Arabi Uniti, questo accordo potrebbe essere un punto di svolta che trasformerà il Medio Oriente in una regione di cooperazione e prosperità”.

Aggiungendo il “ruolo chiave del Presidente nel facilitare i contatti tra le parti in conflitto e […] a creare nuove dinamiche in altri conflitti protratti, come la disputa sul confine del Kashmir tra India e Pakistan, e il conflitto tra Corea del Nord e Corea del Sud, oltre a trattare con le capacità nucleari della Corea del Nord”.

L’ultimo Premio Nobel per la pace assegnato a un presidente degli States fu a Barack Obama nel 2009 (prima di lui Theodore Roosevelt nel 1906 per la mediazione nella guerra russo-giapponese e Woodrow Wilson nel 1919 per il suo programma di pace), per quello che il Comitato per il Nobel definì “sforzi straordinari per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli“.

Quella decisione presa a soli nove mesi dall’inizio del primo mandato di Obama fu accolta da miriadi di critiche negli Stati Uniti, anche dallo stesso Donald Trump, allora privato cittadino. Ma, ad oggi, tra i due passano differenze abissali che in molti non fanno a meno di evidenziare, ma, alla luce di una storia spesso inclemente, ci si chiede chi abbia fatto cosa per portare la pace.

Dal muro con il Messico, agli oleodotti sulle terre dei nativi fino alle sue falle in fatto di politica ambientale e ai battibecchi con Greta.

Oggi davvero una gran parte del mondo non credeva di dover arrivare ad associare le parole Nobel per la pace con Trump.

Fonte: Fox News

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook