Tampon Tax: confermata Iva al 5% su tamponi e assorbenti bio. A giugno anche per gli altri?

Finalmente è stata confermata l’Iva al 5% per i tamponi e gli assorbenti compostabili e biodegradabili, ma per ora rimangono esclusi tutti gli altri prodotti igenico-sanitari.

L’emendamento è stato approvato dalla commissione finanze della Camera, come annunciato dal sottosegretario di Stato per l’economia e le finanze Alessio Villarosa su facebook, dove ha precisato che a giugno ci saranno novità anche per gli assorbenti non compostabili, che verranno portati al 5% esattamente come i bio:

“C’è un impegno del Governo per intervenire totalmente”.

Staremo a vedere, ma almeno un primo passo è stato fatto, considerato che si attendava dal 2018 che venissero prese misure per abbassare la Tampon Tax e per ben 3 volte la proposta è stata respinta.

La prima volta nel 2018, la seconda volta a inizio 2019, quando la Camera respinse la norma per paura di sanzioni europee che in realtà non esistevano, la terza volta neanche un mese fa, quando 32 deputate della maggioranza e dell’opposizione, con prima firmataria Laura Boldrini, sottoscrissero un emendamento subito bocciato e subito riproposto.

Oggi finalmente l’approvazione, valida però solo per i prodotti bio.

Ti potrebbe interessare anche:

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Roma Moto Days

Al Motodays 2020 va in scena la mobilità elettrica

Cosmoprof 2020

Scarica la guida sulla clean beauty, il futuro della cosmesi è green

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook