Donna finisce in ospedale per aver utilizzato colla spray al posto della lacca per capelli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una donna di nome Tessica Brown, che vive in Louisiana, è finita in ospedale dopo aver utilizzato uno spray adesivo per superfici, decorazioni e per il fissaggio di piastrelle e legno. La vicenda drammatica è iniziata quando Tessica si è accorta di aver terminato la lacca per capelli e ha pensato di provare il prodotto Gorilla Spray Adhesive che aveva a portata di mano. Ma dopo averlo usato la sua chioma è rimasta praticamente incollata.

A nulla sono serviti gli oltre 15 lavaggi e i trattamenti per rimuovere lo spray. Per mettere in guardia le altre persone e invitarle a non fare il suo stesso errore, Tessica Brown, seguitissima sui social, ha pubblicato un video su TikTok e Instagram dove racconta la sua vicenda, spiegando che si è trattato di una pessima idea da non replicare.

Il filmato è stato visto da migliaia di utenti e ha suscitato diverse reazioni, tra cui la solidarietà di molti che le hanno offerto idee e suggerimenti per rimuovere la colla dai capelli. Peccato, però, che i rimedi non siano stati d’aiuto. Al contrario, alcuni hanno persino peggiorato la situazione e la donna è rimasta con i capelli incollati per settimane.

A quel punto Tessica ha deciso di recarsi al St. Bernard Parish Hospital di Chalmette della Lousiana per eliminare definitivamente la colla dalla sua chioma.

Ma per rimuovere del tutto lo spray dalla sua testa, grazie ad una soluzione a base di acqua sterile ed acetone ci vorrà del tempo, come spiegato da Tessica attraverso un post.

Sulla vicenda è intervenuta anche l’azienda Gorilla Glue, che produce lo spray adesivo utilizzato dalla donna. “Siamo molto dispiaciuti di apprendere lo sfortunato incidente che la signorina Brown ha sperimentato usando il nostro adesivo spray sui suoi capelli” spiega, sottolineando che il prodotto non è destinato ai capelli ed è impermeabile al 100%.

Fonte: The New York Times/Instagram

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook