La scuola americana che da 50 anni indovina il futuro presidente Usa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal 1968 in questa scuola elementare fanno un gioco molto divertente, quello di provare a indovinare chi sarà il vincitore delle elezioni presidenziali. La cosa buffa è che c’hanno sempre azzeccato, ma questa volta no: loro avevano scommesso su Hillary Clinton.

Succede alla Benjamin Franklin Elementary School a Yorktown Heights, New York, dove da 48 anni e ovviamente con piccoli studenti diversi, ogni quattro anni, pochi giorni prima delle elezioni presidenziali americane la scuola si trasforma in un seggio elettorale con tanto di finte cabine.

I votanti sono gli alunni, dalla scuola materna fino alla quinta elementare, che sono chiamati a dire chi secondo loro diventerà il nuovo presidente eletto dai grandi. Ovviamente il meccanismo è studiato appositamente per loro.

Gli insegnanti presentano ai bambini i due candidati che non conoscono per nome ma come: “Candidato A e Candidato B”, durante i mesi precedenti imparano a conoscerli, tra personalità e impegno politico.

“Con un linguaggio semplice si parla di fatti e problemi precisi” dice l’insegnante Patricia Moore.
Dopo essersi fatti un’opinione personale, i bambini ( aiutati dagli insegnanti) votano nella finta cabina allestita nella scuola. Uno scenario che si ripete da tanti anni e che regala sempre grandi soddisfazioni. Questa volta però, qualcosa è andato storto, perché la vittoria di Donald Trump ha rivoluzionato una tradizione che andava avanti da tempo.

LEGGI anche: DONALD TRUMP: L’INCUBO DI UN PRESIDENTE USA NEMICO DI ANIMALI E AMBIENTE

I piccoli alunni, infatti, avevano votato così: il 52% per la candidata democratica e il 43% per quello repubblicano. Chissà che faccia avranno fatto alla notizia della casa Bianca occupata da Trump!

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook