@layalhaddad/Twitter

Esplosione a Beirut: il commovente video del ragazzo salvato dopo 16 ore sotto le macerie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo le spaventose immagini delle conseguenze della devastante esplosione a Beirut, arriva qualche barlume di speranza. Ieri i soccorritori, che da ore stanno scavano senza sosta a mani nude tra i detriti degli edifici crollati nella capitale libanese, hanno estratto vivo un giovane di 27 anni, sopravvissuto dopo circa 16 ore sotto le macerie.

L’emozionante filmato del soccorso, in cui si vede il ragazzo di nome Issam trasportato su una barella tra gli applausi dei cittadini, è stato pubblicato su Twitter. Il post ha ricevuto migliaia di visualizzazioni e ricondivisioni. Sono tantissimi, infatti, i commenti di gioia, commozione e gratitudine nei confronti di chi sta prestando soccorso per salvare delle vite in un Paese lacerato dal dolore e dalle disperazione.

Come si vede dal video, il 27enne estratto dalle macerie è in discrete condizioni e fortunatamente non ha riportato grossi traumi fisici.

A Beirut si continua a scavare senza sosta nella speranza di estrarre vive altre persone. Secondo l’ultimo bilancio, sono almeno 135 i morti e 5.000 i feriti causati dalla terribile esplosione avvenuta nel pomeriggio di martedì 4 nel porto di Beirut. Non è ancora stata confermata la causa del disastro. Il premier libanese  Hassan Diab ha annunciato un’inchiesta che si focalizzerà sulle 2.750 tonnellate di nitrato d’ammonio – composto usato negli esplosivi, in particolare nelle miniere e nelle cave – immagazzinate da anni negli hangar del porto.

La tragedia che ha colpito il Libano, dove si contano oltre 300.000 sfollati, si è verificata in un momento particolarmente delicato per il Paese, travolto da una pesante crisi economica e minacciato dalle tensioni di confine che si sono riaccese negli ultimi giorni tra Israele e le milizie filo-iraniane di Hezbollah. Come se non bastasse, l’esplosione è avvenuta il giorno dopo il secondo lockdown causato dall’impennata dei contagi da Covid-19, che negli ultimi giorni sono risaliti a 890 casi.

Parole di conforto e solidarietà verso il Libano arrivano anche dal nostro Paese. “L’Italia è vicina agli amici libanesi in questo momento tragico. I nostri pensieri vanno alle famiglie delle vittime, a cui esprimiamo il nostro profondo cordoglio, e alle persone ferite, a cui auguriamo una pronta guarigione” ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

Fonte: Twitter/Ansa/LaPresse

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook