I pescatori di Mazara del Vallo sono finalmente liberi e tornano a casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Grande emozione in tutta Italia per la liberazione, dopo 108 giorni di sequestro, 18 pescatori di Mazara del Vallo trattenuti in Libia per 3 lunghissimi mesi.

Fra poche ore potranno riabbracciare le proprie famiglie e i propri cari. Conte e Di Maio sarebbero già a Bengasi.

“Grazie all’Aise (la nostra intelligence esterna) e a tutto il corpo diplomatico che hanno lavorato per riportarli a casa. Un abbraccio a tutta la comunità di Mazara del Vallo. Il Governo continua a sostenere con fermezza il processo di stabilizzazione della Libia. È ciò che io e il presidente Giuseppe Conte abbiamo ribadito oggi stesso ad Haftar, durante il nostro colloquio a Bengasi” ha scritto Di Maio su Facebook.

Erano caduti nelle mani delle milizie di Haftar, mentre si trovavano a circa 80 miglia dalla costa di Bengasi, e sono stati accusati di traffico di stupefacenti e di aver invaso le acque di pertinenza economica della Libia. Ma non è mai stato un mistero tuttavia che si trattasse di un atto ritorsivo nei confronti dell’Italia…

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook