Perché le lenticchie portano denaro e fortuna nella notte di San Silvestro?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vi siete mai chiesti perché mangiare lenticchie porti fortuna e denaro nella notte di San Silvestro? Le origini di questa leggenda risalgono a quanto pare agli antichi Romani, che le mangiavano proprio a San Silvestro.

Non solo: a quei tempi si era soliti regalare una borsetta di cuoio chiamata scarsella, contenente i legumi fortunati, che veniva legata alla cintura. Il motivo? Essendo le lenticchie simili a monete, si sperava diventassero tali durante l’anno. E avere una scarsella piena di questi legumi rassicurava anche chi non poteva permettersi la carne.

Difatti già in tempi antichi si conoscevano le innumerevoli “virtù” delle lenticchie, nutritive e ricche di fibre, proteine, sali minerali. Ritenute un cibo prezioso che anche le classi più povere erano solite portare in tavola per sostituire i pasti con qualcosa di completo dal punto di vista nutritivo, ma di meno costoso rispetto ad altri alimenti.

Un rituale che si è conservato nel tempo tanto da essere giunto fino ad oggi. E anche se si tratta di semplice superstizione, mangiare le lenticchie a Capodanno (e non solo) è una consuetudine che male non fa! Tutt’altro.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook