Abissine rigate e Tripoline: “pasta al sapore littorio”, La Molisana nella bufera

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“Di cosa sa il sapore littorio? Di odio? Di sangue?” Questa la domanda che in tanti si pongono sui Social Network, e alla quale dovrebbe rispondere La Molisana. Il noto pastificio italiano, infatti, presenta così il lancio dei suoi formati di pasta, le Abissine rigate e le Tripoline, formati nati negli anni dell’occupazione italiana in Africa.

“Negli anni Trenta l’Italia celebra la stagione del colonialismo con nuovi formati di pasta: Tripoline, Bengasine, Assabesi e Abissine. […]. Di sicuro sapore littorio, il nome delle Abissine Rigate all’estero diventa Shells, ovvero conchiglie”, la descrizione sul sito dell’azienda.

Per quanto riguarda le Tripoline, “Il nome evoca luoghi lontani, esotici ed ha un sapore coloniale”.

Descrizioni che difficilmente possono essere fraintese e che sembra proprio vogliano rendere omaggio a una delle pagine più buie della nostra storia recente.

La replica dell’azienda

L’azienda assicura però si tratti di un equivoco, è stato un errore non ricontrollare le schede descrizione dei prodotti:

“Non abbiamo alcun intento celebrativo quando parliamo di questi formati storici, nati negli anni ’30. E infatti abbiamo appena provveduto a cambiare le schede descrittive dei prodotti. Siamo molto attenti alla sensibilità dell’opinione pubblica e in questo caso l’unico errore è stato non ricontrollare tutte le schede affidate all’agenzia di comunicazione. E invece è la conferma che non si può perdere di vista nemmeno un dettaglio. Ribadisco che per noi non c’è alcun sentimento di celebrare quel periodo storico”, ha spiegato a La Repubblica Rossella Ferro, responsabile marketing de La Molisana.

Le schede, dopo aver suscitato numerose polemiche sul web, sono state quasi immediatamente rimosse, ma il dubbio che non si sia trattato di una semplice svista rimane.

Fonte di riferimento: La Repubblica/La Molisana

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook