Il paese filippino che ha reso illegale il pettegolezzo!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ammettiamolo: ognuno di noi almeno una volta nella vita ha fatto pettegolezzo. Più strano è che una città filippina decida di rendere illegale il chiacchiericcio per evitare contrasti nella comunità.

Succede a Binalonan, una piccola città filippina a circa 200 chilometri a nord di Manila, dove con tanto di norma, l’amministrazione locale rende illegale fare pettegolezzi.
Il motivo? Sarebbe quello di mantenere l’armonia nella comunità evitando così chiacchiericci e rumors più o meno ufficiali.

La legge prevede una multa per i trasgressori di 200 pesos, circa 3 euro e tre ore di raccolta rifiuti in strada. Per i recidivi, la multa sale fino ai 20 euro e otto ore di servizi sociali.

Una domanda sorge però spontanea: cosa verrà considerato pettegolezzo? Un semplice passaparola, una frase in più, qualche frecciatina di troppo? E’ vero che la norma fa un po’ sorridere, ma per il sindaco Ramon Guico, non c’è niente di strano ed è già in vigore nel quartiere Moreno di Binalonan.

Giro di vite, dunque, per chi per noia o per divertimento, diceva qualche parolina di troppo su l’uno o l’altro vicino. Potremmo dire, giusto in tempo per l’estate che si sa, è il periodo dell’anno in cui i pettegolezzi si sprecano.

“Fare gossip è una perdita di tempo. Le persone dovrebbero avere di meglio da fare, bandirlo è un modo per migliorare la qualità della vita nella nostra città”, spiega il sindaco.

Ma Guico ci tiene a sottolineare che la nuova legge non viola la libertà di parola, ma che mira a proteggere la comunità dalle calunnie.

“Questa ordinanza ci ricorsa che tutto ciò che diciamo ha delle responsabilità come individui e come residenti di questo comune. Vogliamo mostrare alle altre città che Binalonan ha delle brave persone; è un posto buono e sicuro dove stare “, chiosa Ramon Guico.

Voi che cosa ne pensate?

 Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook