@ RuPaul/Twitter

Questa incredibile mosca arcobaleno australiana è stata chiamata come la drag queen RuPaul

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scoperte in Australia nuove specie di insetti, chiamate come icone pop e personaggi dei cartoni per attirare l’interesse dell’opinione pubblica sulla necessità di difendere la biodiversità

Non è la prima volta che un insetto scoperto dalla Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation (CSIRO) prende il nome di un personaggio famoso. Era già successo dieci anni fa, nel 2011, quando un’altra zanzara era stata soprannominata Scaptia beyonceae in onore della famosa cantante Beyoncé.

Dieci anni dopo, l’icona pop RuPaul diventa la prima drag queen a dare il nome a una nuova specie di mosca soldato nera appena scoperta in Australia, appartenente alla famiglia delle Opaluma (dall’unione delle parole latine ‘opale’ e ‘spina’) perché sembrano delle piccole gemme che ronzano nella foresta, caratterizzate appunto da una protuberanza (una ‘spina’) sotto il loro addome.

L’omaggio a RuPaul e ad altre icone musicali, attirando l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica, ha aiutato a salvare le specie animali a rischio di estinzione: questi nomi generano interesse e curiosità nella scienza, in particolare quella entomologica, e questa è un’ottima pubblicità per i ricercatori che ogni giorno si impegnano per salvare la biodiversità dalla minaccia della crisi climatica.

Spesso siamo più empatici nei confronti di animali come koala e panda, e poco propensi invece ad aiutare insetti, invertebrati e animali ritenuti comunemente ‘poco carini’. Ecco perché è così importante puntare i riflettori proprio su di loro: gli insetti rappresentano una parte importantissima degli ecosistemi, e la loro scomparsa è da considerarsi una minaccia per l’intera biodiversità.

Oltre al nobile scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica, c’è l’incredibile somiglianza della mosca Opaluma rupaul con gli sfavillanti abiti di RuPaul: le zampe dagli scintillanti colori metallizzati rendono questo insetto molto simile a colui da cui prende in prestito il nome. Altre specie di insetti, scoperte sempre in Australia dal ricercatore giapponese Yun Hsiao, includono tre scarafaggi chiamati come personaggi del cartone Pokémon (Articuno, Zapdos e Moltres) e un tonchio chiamato Digmon (come il protagonista dell’omonima serie animata giapponese).

L’Australia è uno dei paesi più ricchi di biodiversità, con quasi 500.000 specie animali – e il 70% di queste deve ancora essere scoperto e studiato dai ricercatori. Se si procede alla velocità attuale, ci vorranno circa 100 anni per documentare tutte le specie australiane ancora sconosciute.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: The Guardian

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook