Il naufrago disperso in mare per più di un anno, come in Cast Away

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Capelli arruffati, barba incolta ed espressione disorientata. Un infermiere che lo aiuta a camminare. Sembra meno magro del previsto, ma i medici dicono che il suo corpo potrebbe essere gonfio per via delle condizioni che ha dovuto sopportare. È questa la prima immagine di José Salvador Alvarenga, al suo arrivo a Marujo, nelle Isole Marshall, che racconta di aver passato 14 mesi come naufrago in mare.

L’uomo, che ricorda nell’aspetto Tom Hanks in Cast Away, ha raccontato di essere salpato per una battuta di caccia agli squali, per conto della compagnia ittica Camoronera Dela Costa, il giorno della vigilia di Natale del 2012. Si trovava a largo della costa del Messico.

Poi arrivò un guasto al motore e l’inizio dell’Odissea. Una forte tempesta spinse l’imbarcazione lontano dalla riva, verso il largo. E fu l’Oceano. Con lui ci sarebbe stato un altro pescatore, un giovane apprendista di 15enne di nome Ezekiel. Secondo quanto raccontato da Alvarenga, il ragazzo non era riuscito a nutrirsi di carne cruda e dopo quattro mesi di deriva è morto. Non è chiaro cosa ne sia stato del corpo.

Come è sopravvisuto? Alvarega, che avrebbe vagato per ben 8.000 miglia, si è nutrito di uccelli, pesci e tartarughe. Si è tenuto idratato bevendone il sangue, oltre alla propria urina. Tutto questo fin quando è riuscito a trascinarsi a riva, con la pelle bruciata dal sole implacabile e i pantaloncini ridotti a brandelli dal sale del mare.

cast away2

Più di un anno dopo, si sarebbe ritrovato dall’altro capo del globo, in uno sperduto atollo. Parlando del suo calvario ha detto: “Non riesco a ricordare molto del mio viaggio. Tutto si riconduceva a un solo pensiero – il mare, il mare“. È ancora disorientato quando sbarca nella capitale Majuro dopo essere stato soccorso.

cast away3

Circa 1.000 curiosi si sono affollati sul molo per vedere il moderno Robinson Crusoe, che ha sorriso e salutato con la mano.

Ora dovrà spiegare nei dettagli, semmai riuscirà a ricordarla, la sua incredibile storia, mentre gli esperti di tutto il mondo si interrogano sulla veridicità della vicenda. Le autorità del piccolo arcipelago sono interessate soprattutto alle circostanze che avrebbero portato alla morte dell’altro pescatore.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Robinson Crusoe 2.0: l’imprenditore francese che gestira’ la sua azienda da un’isola deserta
Brendon Grimshaw: il moderno Robinson Crusoe che trasformo’ una piccola isola nel paradiso delle tartarughe in via d’estinzione (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook