Nick Sotoudeh/Twitter

Nasrin Sotoudeh: rilasciata temporaneamente l’avvocatessa iraniana per i diritti umani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’avvocatessa per i diritti umani Nasrin Sotoudeh, detenuta in Iran da due anni, è stata temporaneamente rilasciata dalla prigione di Teheran.

Il rilascio, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Isna, è stato ordinato dal procuratore aggiunto, responsabile del carcere femminile di Gharchak, a sud della capitale Teheran.

Nasrin Sotoudeh fu arrestata nel 2018 per aver difeso una donna fermata per aver manifestato contro l’obbligo di indossare il velo per le donne iraniane. Successivamente fu accusata, tra le altre cose, di “cospirazione contro il sistema” e di insulto al leader spirituale iraniano, l’ayatollah Ali Khamenei e condannata a 33 anni di prigione e a 148 frustate.

Alla fine dello scorso settembre, l’avvocatessa è stata ricoverata in ospedale dopo uno sciopero della fame iniziato per protestare contro le condizioni dei detenuti durante la pandemia da coronavirus e chiedere il rilascio dei prigionieri politici.

Le condizioni di salute dell’avvocatessa, ora rientrata temporaneamente nella sua abitazione, sembra siano buone.

Fonti di riferimento: Isna/ANF News

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Consorzio del Prosecco

Salvaguardia della biodiversità e superfici destinate a siepi e boschetti: il contributo del Consorzio del Prosecco

eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook