È morto Ugo Gregoretti, il regista romano che lavorò con Pasolini e Rossellini

Ugo Gregoretti morto

Ugo Gregoretti, grande regista televisivo, ma anche cinematografico, che collaborò con Roberto Rossellini e Pier Paolo Pasolini, ci ha lasciati all’età di 88 anni, trovato morto nella sua casa.

Iniziò a lavorare in Rai nel 1954 facendo delle inchieste molto coraggiose e nel ’60 si aggiudicò il Prix Italia con il documentario “Sicilia del Gattopardo”. Molto interessato al documentario politico, più tardi, negli anni ’80, sperimentò anche la carriera teatrale sfornando e allestendo numerosi spettacoli.

Insomma, un personaggio davvero poliedrico, con molteplici talenti e passioni, che ha saputo realizzare capolavori sia per il piccolo che per il grande schermo.

Basti pensare, tanto per citarne alcuni, a “Romanzo popolare italiano”, o alla miniserie “Le tigri di Mompracem”, o ancora al film satirico “Omicron” del 1963, a “I nuovi angeli” e “Ro.Go.Pa.G.”, film a episodi, con Pierpaolo Pasolini, Roberto Rossellini e Jean – Luc Godard, la cui sigla fa proprio riferimento alle iniziali dei registi coinvolti.

Pur non avendo girato moltissimi film, essendosi concentrato più che altro sulla televisione, Gregoretti sfornò pellicole molto apprezzate dalla critica. E negli ultimi anni si era dedicato all’adattamento per il cinema di “La storia sono io”, film autobiografico.

Purtroppo si è spento a 88 anni, nella sua capitale tanto amata, Roma, dov’era nato.

Ti potrebbe interessare anche:

Cinema e sostenibilità: i 5 migliori film che insegnano a difendere il suolo

Addio Franco Zeffirelli, amante dei cani e fervente difensore degli animali

Laura De Rosa

Fonte e Photo Credit: Ansa

Hipp

Cosa si nasconde davvero dietro ai prodotti biologici: viaggio nella biofattoria di Hipp

Orticolario 2019

Torna la mostra dedicata a chi vive la natura come stile di vita

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

dobbiaco

tuvali
seguici su Facebook