Addio Alberto Sironi, il papà del Montalbano televisivo

Morto Alberto Sironi

Il regista Alberto Sironi, autore del Montalbano televisivo, si è spento a poche settimane di distanza dalla morte di Andrea Camilleri, che a quel personaggio aveva dato vita nei suoi romanzi. Un destino comune il loro, anche ora che non ci sono più.

Sironi aveva 79 anni, era malato da tempo ma lui e la moglie Lucia Fiumi, conosciuta ad Assisi, dove si terranno anche i funerali del regista nella chiesa di San Rufino, non avevano voluto rendere pubblica la notizia. Lei, su Facebook, l’ha salutato con un breve post:

“Ciao amore mio”

Con la sua morte Sironi ha abbandonato oltre al set televisivo, anche quella Sicilia barocca che lo aveva affascinato per lungo tempo, nonostante le origini lombarde, era infatti nato a Busto Arsizio.

Formatosi alla scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro, fece le prime esperienze proprio qui prima di andare in Rai, e fu solo verso la fine degli anni ’90 che si innamorò di Montalbano, scegliendo Luca Zingaretti come protagonista. Curioso sapere che Camilleri non approvò da subito la sua rivisitazione televisiva del Commissario, che gli sembrava diverso da come se l’era immaginato.

La serie tv, in ogni caso, ottenne un successo clamoroso appassionando milioni di italiani, forse anche perché Montalbano, agli italiani, assomigliava parecchio, nei pregi e nei difetti.

Prima di approdare in tv, Sironi si dedicò a diverse inchieste e reportage, mentre l’esordio alla regia avvenne nel 1978 con due telefilm, e nel 1995 diresse “Il grande Fausto” per Rai1, fiction incentrata sul ciclista Fausto Coppi.

Girò inoltre altre fiction come “Il furto del tesoro” e “Salvo D’Acquisto”, oltre alla bellissima miniserie del 2009 su Pinocchio, dove Bob Hoskins vestiva i panni di Geppetto, Luciana Littizzetto faceva il Grillo Parlante, Robbie Kay il burattino e Violante Placido la Fata Turchina.

Addio Alberto, grazie per averci lasciato in eredità i tuoi piccoli e grandi capolavori!

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Fonte: Ansa

Germinal Bio

Dire addio alla plastica si può: l’esempio da seguire di Germinal Bio

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

tuvali
seguici su Facebook