Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese se ti trasferisci e apri un’attività in Molise

molise-reddito

Si chiama “reddito di residenza attiva” e darà 700 euro mensili a chi si trasferirà e aprirà un’attività in uno dei paesi molisani vittime dello spopolamento. Il bando sarà pubblicato il 16 settembre, 30 i giorni a disposizione per presentare la domanda e accedere ai fondi, ecco cosa c’è da sapere.

Sempre più borghi italiani sono vittime dello spopolamento, per questo in Molise si è pensato alla formula del reddito di residenza attiva, ovvero quella di destinare dei fondi mensili a chi deciderà di trasferirsi in uno dei 100 borghi e aprire un’attività commerciale per almeno cinque anni, proprio per evitare il definitivo svuotamento.

In tanti paesi non ci sono i servizi più elementari: botteghe, tabacchi, bar e via dicendo e spesso i cittadini sono costretti a spostarsi da una parte all’altra anche solo per beni primari come il pane. Così in Molise questa misura darà un contributo massimo di 24mila euro in tre anni.  La cifra stanziata e autorizzata dal Ministero dello Sviluppo economico per la proposta del consigliere Antonio Tedeschi è di un milione di euro in totale.

“Questa iniziativa – scrive su Facebook Tedeschi – è nata per porre un freno al triste fenomeno dello spopolamento. E seppur consapevoli che le agevolazioni contenute nell’Avviso Pubblico non rappresentano la panacea di tutti i mali siamo altrettanto convinti che possano costituire un primo passo verso la rivitalizzazione dei nostri piccoli borghi”.

 

E continua:

“Gli aiuti non possono certo essere intesi come una forma di assistenzialismo, bensì come un tentativo di creare economia sul territorio ed attrarre nuovi residenti, stimolando anche le persone provenienti da fuori regione che hanno voglia di cambiare stile di vita”.

Insomma secondo il consigliere è “un primo strumento in favore della rivitalizzazione economica e rigenerazione urbana dei piccoli comuni che, di fatto, non esclude potenziali e future misure a vantaggio di coloro che già popolano, con coraggio, ne siamo consapevoli, di questi centri”.

Ma non solo, questa misura agevolerà secondo Tedeschi il ritorno di molti molisani.

“Puntiamo sui tanti molisani che vivono fuori regione e che intendono fare ritorno nella propria terra, ma anche sui non molisani che vogliono cambiare vita e magari godere della tranquillità e della salubrità del nostro meraviglioso territorio. Confido vivamente nell’ampia partecipazione a questo Avviso Pubblico, un buon inizio per ripopolare i nostri piccoli comuni, importante punto di partenza per migliorare in essi servizi e qualità della vita”.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

tuvali
seguici su Facebook