Miss Inghilterra appende la corona e torna a lavorare come medico in piena emergenza coronavirus

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nel 2019 ad essere incoronata Miss Inghilterra è stata la 24 enne Bhasha Mukherjee. La ragazza che, prima della notorietà, ha studiato per diventare medico, non voleva rimanere con le mani in mano nel bel mezzo di una pandemia mondiale e ha deciso di tornare in corsia per offrire aiuto al suo paese in piena emergenza coronavirus.

Basha, originaria di Calcutta ma trasferitasi nella città inglese di Derby all’età di 9 anni, a marzo si trovava all’estero dove stava svolgendo attività di beneficenza. Invitata come ambasciatrice di diverse organizzazioni, aveva già programmato di mettere da parte la corona per concentrarsi sul lavoro umanitario, almeno fino al prossimo agosto.

I suoi piani però sono cambiati  a causa della pandemia in corso. La reginetta, infatti, dopo 14 giorni di autoisolamento, tornerà a lavorare nel suo paese come medico junior.

Mentre si trovava in India, la situazione del coronavirus peggiorava nel Regno Unito e Basha riceveva numerosi messaggi da parte degli ex colleghi del suo vecchio ospedale, il Pilgrim Hospital di Boston, nell’Inghilterra orientale, che le raccontavano quanto fosse difficile la situazione che stavano vivendo.

E’ così che la ragazza ha deciso di tornare in corsia e ha contattato il team di gestione dell’ospedale per far loro sapere che voleva tornare al lavoro. Tra l’altro Basha è specializzata in medicina respiratoria ma non è detto che lavorerà nei reparti di sua competenza, dato che i medici in questo periodo vengono indirizzati ovunque sia necessario.

Come ha dichiarato alla CNN, Basha riteneva sbagliato indossare la corona di Miss Inghilterra, anche se a scopo umanitario, mentre tante persone in tutto il mondo stanno morendo a causa del coronavirus e i suoi colleghi stanno lavorando così duramente.

“Non c’è momento migliore per me per essere Miss Inghilterra e aiutare l’Inghilterra in un momento di bisogno” ha dichiarato alla CNN.

Basha ha anche lanciato una petizione per chiedere ai fornitori di alloggi ospedalieri, come Progress Living e altri, in tutto il paese di fornire sconti a medici e infermieri impegnati nell’emergenza coronavirus. Questi professionisti, infatti, non possono rischiare di infettare altre persone in case e appartamenti condivisi e devono per forza ricorrere ad alloggi ospedalieri che però sono molto costosi e fuori dalla portata dei medici con paga base.

Basha non è il solo personaggio pubblico che ha deciso di mettere da parte la sua carriera per scendere in campo. Vi abbiamo parlato anche della scelta di tornare in corsia come medico, presa dal ministro irlandese Leo Varadkar.

Fonte: CNN

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook