Operai indiani costretti a stare a terra, mentre vengono spruzzati con disinfettanti usati per gli autobus

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I lavoratori indiani migranti che sono tornati nell’Uttar Pradesh dopo il blocco delle fabbriche per via del coronavirus e i loro familiari, sono stati spruzzati con un disinfettante alla candeggina al loro ingresso a Bareilly. Una scena raccapricciante su cui adesso, la Procura ha aperto un’indagine.

Accovacciati a terra e spruzzati esattamente come si fa per sanificare strade o autobus. Solo che chi i destinatari sono persone. I funzionari dei vigili del fuoco e i medici sono vestiti con tute ignifughe e con un megafono, chiedono agli operai di chiudere occhi e bocca.

Il video è stato postato sui social dal giornalista del Times of India secondo cui i lavoratori assieme alle loro famiglie, sarebbero stati spruzzati da ‘una soluzione chimica’. “Chi vogliono uccidere, le persone o il coronavirus?”, scrive su Twitter il giornalista.

“I migranti sono stati irrorati con una miscela di cloro e acqua“, si difende un ufficiale coinvolto nell’esercizio. “Non è stata utilizzata alcuna soluzione chimica. Abbiamo solo chiesto loro di tenere gli occhi chiusi”

Tuttavia, secondo il District Magistrate le cose non sono andate esattamente così e che nessuno aveva dato l’ordine di spruzzare disinfettanti direttamente sugli operai. Quella soluzione doveva sanificare autobus, non persone. “Alla Corporazione Municipale di Bareilly e ai vigili del fuoco è stato chiesto di disinfettare gli autobus, ma con estrema cautela hanno spruzzato anche il disinfettante sui lavoratori. Sono state impartite istruzioni per agire contro i responsabili”, ha affermato il magistrato.

Un ufficiale dei vigili del fuoco ha confermato che la sostanza doveva essere spruzzata su superfici metalliche e non sulle persone. Ha poi spiegato che si tratta di ipoclorito di sodio (principale ingrediente della candeggina).

Dopo queste immagini raccapriccianti è stata aperta un’inchiesta per tutelare i diritti di questi lavoratori, molti dei quali dopo la chiusura delle fabbriche e il blocco dei trasporti, sono arrivati in città a piedi, altri su autobus predisposti per loro.

Fonti: CNN/BBC/Twitter/Scroll.in

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook