Mamma, grazie di esistere oggi, domani e sempre

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fra qualche giorno sarà il momento di festeggiare la mamma in quell’occasione speciale che è la festa a lei dedicata. Non una festa di marketing come potrebbe sembrare a prima occhiata, ma dalle origini lontane e profonde, che ci ricorda quanto sia importante ricordarci di celebrare le nostre madri, ringraziarle, amarle, oggi, domani e sempre.

Cosa che viene fatta fin dall’antichità tant’è che le celebrazioni in loro onore risalgono addirittura all’epoca pagana, allora associate al culto delle divinità femminili e della fertilità. Ma perché la mamma è così importante?

Perché è l’origine di tutta la vita ed è spesso un supporto prezioso, una saggia consigliera, una donna speciale nelle nostre esistenze, persino quando il rapporto non è idilliaco.

Non è che la mamma sia perfetta in quanto tale, non dobbiamo mai dimenticarci che dietro a una madre c’è sempre e prima di tutto una persona con pregi, difetti, virtù e mancanze, tuttavia la madre come archetipo rappresenta gli elementi della cura e dell’accudimento, la fiducia incondizionata, il sostegno. Certo, si tratta di un’immagine idealizzata, ma importante.

La festa della mamma vuole rendere omaggio a questa figura, celebrare il suo ruolo così speciale nella vita di tutti noi. Perché una madre non solo ci nutre e ci accudisce ma ci insegna a crescere, a badare a noi stessi, a vivere.

Ogni mamma è speciale, a suo modo. E quello che fa non dev’essere dato per scontato, perché essere madri è un lavoro a tempo pieno a cui ci si dedica per amore.

Un compito che ogni donna, che sceglie di essere madre, e non necessariamente madre di sangue, porta avanti secondo la propria personale visione della vita, secondo i propri valori e le proprie inclinazioni.

Non perché, per essere “vere donne” sia necessario essere madri, questi sono solo vecchi stereotipi duri a morire, ma perché la maternità, non solo quella biologica in senso stretto, rappresenta un’importante capacità, quella di nutrire materialmente o spiritualmente gli altri, di portare cura e sostegno.

E allora grazie mamme di esistere oggi, domani e per sempre nei nostri cuori.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook