Controllate le 1000 lire che avete nel cassetto! Alcune valgono una fortuna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non si usano più dal 2002 eppure alcune di loro hanno un valore enorme: le 1000 lire, che negli anni hanno cambiato forma, disegni e firma, possono ancora darci soddisfazioni. Occhio a quelle che abbiamo nel cassetto, perché le più rare possono valere anche 1000 euro!

Sono diversi i fattori che influiscono sul valore delle vecchie banconote o monete, oggi non più in uso o in uso ma molto rare. Come abbiamo scritto in passato monete di centesimi di euro, così come i vecchi gettoni telefonici, possono essere valutati molti soldi, in base all’anno di conio, alla loro tiratura originaria, al loro stato di conservazione e alla firma. Esattamente come pezzi di antiquariato.

Così le banconote da 1000 lire, che  sono diverse e quindi molto variabili in quotazione. Sul sito ‘Monete D’Italia’ è possibile fare una ricerca e verificare quanto potrebbero valere le nostre vecchie monete e banconote. E si può scoprire di avere in casa una piccola grande fortuna.

banconote 1000 lire valore oggi

©Kraft74/Shutterstock
©Prachaya Roekdeethaweesab/Shutterstock
©Sergey Goryachev/Shutterstock

Potrebbe essere dunque molto redditizio controllare:

  • Tipo di banconota
  • Anno di conio
  • Firma
  • Stato di conservazione

Qualche esempio? Le 1000 lire con l’immagine di Marco Polo possono valere fino a 230 euro, mentre quelle con Maria Montessori 220 (qui la firma che fa salire il valore è Fazio/Speziali), ma quelle del 1970, coniate per festeggiare i 100 anni di Roma Capitale d’Italia, anche più di 500 euro.

banconote 1000 lire valore oggi

©Monete D’Italia

banconote 1000 lire valore oggi

©Monete D’Italia

banconote 1000 lire valore oggi

©Monete D’Italia

Queste infatti furono emesse a tiratura limitata (solo 2500 pezzi) e in realtà, se in ottime condizioni, ci potrebbero far guadagnare addirittura 1000 euro!

Che nessuno pensi, dunque, che le lire non hanno più valore.

Fonti di riferimento: Monete D’Italia

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook