Isee 2019: scade il prossimo 31 dicembre. Cosa cambia per redditi e patrimoni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scadenza Isee 2019: ricordate che l’Indicatore della situazione economica scade con la conclusione dell’anno solare. A metterlo in chiaro è l’Inps, che annuncia anche che redditi e patrimoni verranno uniformati a due anni prima.

L’Inps, infatti, chiarisce che la validità del modello Isee 2019 coincide con l’anno solare e spiega che dal 2020 sparirà la non omogeneità tra anni di riferimento dei redditi e dei patrimoni da indicare in dichiarazione sostitutiva unica (Dsu).

Durante questi anni la scadenza dell’Isee aveva subito diverse modifiche. Se inizialmente aveva validità 12 mesi dalla data di presentazione della richiesta, si è poi passati a una scadenza fissa annuale, ossia al 15 gennaio dell’anno successivo a quello di richiesta. Quest’anno, nel 2019, la scadenza è stata spostata al 31 agosto perché dal 1° settembre è entrato in vigore l’Isee precompilato.

L’Inps conferma che per il 2019 e per il 2020 la scadenza del modello Isee è fissata per il 31 dicembre indipendentemente da quando è stata fatta richiesta (alla luce di ciò, anche chi ha un Isee richiesto nel 2019 con validità fino al 31 agosto, questo scadrà il 31 dicembre prossimo).

Redditi e dei patrimoni, cambiano le giacenze da indicare

Cambia l’anno di riferimento dei patrimoni detenuti dal nucleo familiare del richiedente. Per richiedere il modello Isee è necessario compilare la Dsu con i redditi dei componenti del nucleo familiare ma anche con i patrimoni da essi posseduti (immobiliari e mobiliari, come case, terreni, titoli di risparmio, titoli di deposito o conti correnti posseduti, carte prepagate e carte di credito).

Nella Dichiarazione sostitutiva dovrà essere indicata la situazione reddituale del nucleo familiare con riferimento ai dati di due anni precedenti alla richiesta. Quindi coloro che nel 2020 faranno richiesta del modello Isee indicheranno nella Dsu i redditi percepiti nel 2018. I dati da indicare devono essere rilevati dal 730/2019 o dal modello redditi persone fisiche 2019 o ancora dal CU 2019.

Quanto ai patrimoni, dall’anno prossimo nella Dsu si indicheranno anche i patrimoni con data di riferimento ai due anni precedenti, in questo modo verranno unificati i redditi e i patrimoni. Per questo, si dovranno indicare le giacenze dei conti correnti, dei libretti e dei titoli di risparmi relativi alla data del 31 dicembre 2018.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook