Giornata storica in Irlanda del Nord: depenalizzato l’aborto e legalizzati i matrimoni omosessuali

Irlanda

Dalla mezzanotte di questa sera in Irlanda del Nord ci si potrà sposare tra persone dello stesso sesso e gli aborti saranno depenalizzati.

Merito degli emendamenti proposti dal deputato laburista Conor McGinn sull’approvazione delle nozze omosessuali, e della collega deputata laburista Stella Creasy, che ha proposto la depenalizzazione dell’aborto, entrambi approvati dalla maggioranza.

Stella ha così commentato su Twitter la bella notizia:

Le acrobazie e i capricci politici sono ora finiti. Ora è il momento che il Segretario di Stato per l’Irlanda del Nord faccia quello che gli abbiamo chiesto di fare e garantire gli stessi diritti umani delle donne in tutto il Regno Unito. Stasera il primo passo è la depenalizzazione dell’aborto.”

In realtà il voto del parlamento di Westminster, che aveva preso l’iniziativa legislativa al posto del parlamento dell’Irlanda del Nord inesistente dal gennaio 2017, votò per l’approvazione del matrimonio egualitario e dell’aborto già il 22 luglio, come riporta Amnesty, e si era deciso che se i due principali partiti nord-irlandesi non avessero trovato un accordo entro oggi, 21 ottobre, i due provvedimenti sarebbero diventati definitivi.

L’accordo non c’è stato, quindi dalla mezzanotte l’aborto, vietato dalla legge sui reati contro la persone del 1861 eccetto nei casi di rischio per la vita o di gravi danni alla gestante, non sarà più un reato e i procedimenti giudiziari in corso a quella data annullati, mentre il matrimonio omosessuale sarà finalmente possibile.

Su Twitter l’attivista Ashleigh Topley, costretta in passato a non abortire nonostante le fosse stato chiaramente detto che il feto non sarebbe sopravvissuto fino al parto, ha dichiarato:

Ho la sensazione che oggi sarà un giorno da ricordare.”

I conservatori non l’hanno presa bene nonostante negli ultimi anni ci siano state molte pressioni per cambiare leggi considerate obsolete. Both Lives Matter, movimento anti-abortista, su Twitter ha scritto:

“A meno che stanotte non succeda qualcosa, dovremo affrontare la perdita di garanzie e tutele legali per le donne e i nostri bambini non ancora nati. I nostri professionisti sanitari devono affrontare cinque mesi sconosciuti e incerti. Ma oggi non è finita. E la lotta per entrambe le vite non finirà mai.”

D’altra parte, su Twitter, molti sostenitori stanno festeggiando la storica giornata con l’hashtag #TheNorthIsNow.

Ti potrebbe interessare anche:

Essere omosessuali rimane un tabù. Il commovente documentario sul dramma delle finte nozze (VIDEO)

Laura De Rosa

Photo Credit: Twitter

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

tuvali
seguici su Facebook