Raro incontro con gruppo di indigeni incontattati, nel bel mezzo dell’avanzata del Covid-19 in Amazzonia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un gruppo di circa 10 indigeni incontattati pare sia entrato in una comunità indigena nella regione occidentale dell’Amazzonia brasiliana.

L’incontro è avvenuto circa 10 giorni fa ed è stato riferito da Cazuza Kulina, un leader di Terra Nova, una comunità indigena kulina che vive sul fiume Envira, nello stato di Acre.

“È la prima volta che si fanno vedere qui… C’erano donne, bambini e uomini adulti” ha dichiarato Cazuza a Globo News.

Prima di ritornare nella foresta hanno preso asce, manioca, banane, amache e indumenti.

La notizia è allarmante perché le tribù incontattate sono estremamente vulnerabili all’influenza e ad altre malattie contro cui non hanno difese immunitarie. Molte sono state praticamente sterminate da malattie contratte durante i primi contatti con gli esterni.

Si teme che la loro improvvisa comparsa possa essere un segnale della presenza di invasori, che li spingano fuori dal loro territorio.

Poiché il numero dei morti di Covid-19 tra i popoli indigeni continua ad aumentare, le tribù più remote e quelle incontattate sono sempre più a rischio di contrarre la malattia attraverso incontri come questo.

“La notizia di questo recente contatto è estremamente preoccupante perché c’è una reale possibilità che il gruppo abbia contratto l’influenza e la possa diffondere tra le vicine comunità incontattate” ha dichiarato la direttrice del Dipartimento ricerca e advocacy di Survival International , Fiona Watson.

Il mese scorso, diversi indigeni incontattati del territorio Uru Eu Wau Wau, nello stato di Rondonia, sono apparsi appena fuori dall’area, in gran parte deforestata per l’agricoltura. Le invasioni del territorio Uru Eu Wau Wau da parte dei taglialegna e degli agricoltori sono in aumento e stanno esponendo i popoli indigeni a violenze e malattie. Ari Uru Eu Wau Wau, un guardiano della foresta, è stato assassinato nell’aprile 2020.

Fonti: Survivale/Globo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook