#Fridayforfuture: Potito a 12 anni manifesta da solo per il Pianeta

potito

Un’immagine che ci ricorda tanto quella di Greta Thunberg seduta davanti al Parlamento svedese. Ma qui siamo in Italia a Stornarella un piccolo comune in provincia di Foggia, dove il dodicenne Potito ha deciso di manifestare da solo contro i cambiamenti climatici e il riscaldamento globale.

Mentre nel resto del mondo abbiamo visto tantissimi giovani e non solo scendere in piazza per il #Fridayforfuture, Potito ha manifestato da solo in piazza Umberto I, seduto a terra con un cartellone di fianco in cui è rappresentata una torta farcita di materiale inquinante e plastica con lo slogan “I keep on eye on you” (Ti tengo d’occhio).

Potito ha attirato l’attenzione di concittadini e del sindaco Massimo Colia, che poi ha postato la foto diventata virale su Facebook.

“Mi sono fermato a complimentarmi con lui e gli ho chiesto le ragioni che lo hanno portato ad aderire a questa iniziativa. Mi ha risposto: “noi siamo figli di questa terra e con il nostro comportamento la stiamo avvelenando e non può esistere che un figlio avveleni sua madre”. Dovremmo prendere esempio da Potito”, scrive il primo cittadino.

“Potito è il mio eroe pugliese di questo #fridaysforfuture”, scrive il governatore pugliese Michele Emiliano.

Senza saperlo questo ragazzino è diventato un altro simbolo di speranza per il clima. Non è chiaro però, scrivono i media locali, perché Potito manifestasse in solitaria: tante scuole hanno aderito al Fridays For Future. Lui comunque ha voluto fare la sua parte. Ricordiamo che lo sciopero di oggi 27 settembre arriva in conclusione della #WeekForFuture, la settimana di manifestazioni per il clima indetta da Fridays For Future in tutto il mondo e che ha coinvolto oltre 4milioni di persone.

Leggi anche:

 

Dominella Trunfio

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

Schar

12 ricette senza glutine dall’antipasto al dolce

tuvali
seguici su Facebook