Si laurea 3 volte con 110 e lode in 3 mesi, sogna di sconfiggere Sla e Alzheimer

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Giulio Deangeli ed è ormai famoso in tutta Italia per il suo eccezionale talento. Questo ragazzo di soli 25 anni in 3 mesi si è laureato per ben 3 volte sempre con 110 e lode. Il suo obiettivo è sconfiggere Sla e Alzheimer.

Giulio è nato ad Este, in provincia di Padova, e negli ultimi 90 giorni ha conseguito 3 lauree: Medicina, biotecnologie e ingegneria biomedica e ora già a novembre potrebbe conquistare la quarta laurea (la magistrale in biotecnologie molecolari).

Questo brillante studente ha sostenuto 150 esami in quattro anni ottenendo sempre il massimo punteggio, 30 e lode.

Il suo obiettivo per il futuro è molto chiaro. Come ha dichiarato a Il Corriere della Sera:

“Sono solo un ragazzo normale innamorato dello studio e con un sogno: sconfiggere per sempre le malattie degenerative come Sla, Parkinson e Alzheimer

I progetti per il futuro di questo ragazzo talentuoso e determinato sono dunque molto chiari così come il suo percorso di studi: dopo aver conseguito anche la quarta laurea, frequenterà un master alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e infine un dottorato di ricerca in neuroscienze di 3-4 anni a Cambridge.

Deangeli  è anche l’unico italiano ad aver ottenuto cinque borse di studio contemporaneamente, alcune delle quali gli permetteranno appunto di volare a Cambridge per poter lavorare al suo progetto di sconfiggere per sempre le malattie degenerative.

Come mai gli servono così tante lauree per raggiungere il suo ambizioso obiettivo? L’ha spiegato lui stesso:

“Le malattie neurodegenerative sono un problema sociale di proporzioni immense e tremendamente complesso. Le competenze che ti dà la medicina non sono sufficienti per affrontarlo. Per questo ho sentito la necessità di seguire un percorso di studi che fosse multidisciplinare e che mi permettesse di parlare la lingua del medico tanto quanto quella dell’ingegnere e del biologo”.

Giulio è uno studente brillante che non solo ha la passione per la medicina e le biotecnologie ma suona il violino, parla tre lingue (inglese, francese e tedesco) e adora inventare algoritmi d’intelligenza artificiale.

Sembra davvero avere tutte le carte in regola per realizzare i suoi ambiziosi progetti. E noi non possiamo che augurarglielo!

Fonti: Il Corriere della Sera / Università di Pisa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook