AAA cercansi 100 giudici armati di cucchiaini per assaggiare 600 tiramisù

giudici-tiramisu

AAA cercasi giudici ‘disposti a sacrificarsi’assaggiando 600 tiramisù. Al via le candidature per diventare uno dei cento prescelti che durante la Tiramisù World Cup 2019, avranno proprio il compito di scegliere il tiramisù più buono.

La partecipazione è gratuita e volontaria, si legge sul sito web dell’iniziativa, non viene richiesta alcuna somma di denaro per assaggiare i tiramisù e, di contro, non si riceve alcun compenso o rimborso. Iscriversi per avere la possibilità di essere selezionati è molto semplice, basta collegarsi al sito della Tiramisù World Cup 2019, dichiarare di essere maggiorenni, rispondere a un semplice quiz.

“Il test è solo la prima fase di candidatura come Giudice. Al termine, ti verrà mostrato il tuo punteggio. La selezione dei Giudici avverrà in un secondo momento, in ordine di punteggio (dal più alto al più basso) ed in ordine cronologico di compilazione”, si legge.

Le domande – si legge ancora in una nota- variano dalla conoscenza della ricetta del dolce ai casi specifici che si possono presentare in fase di gara. Nel 2018, oltre 7200 persone da tutto il mondo avevano tentato il test.

“Quest’anno i quesiti si sono fatti un po’ più duri – dice Francesco Redi di Twissen, ideatore ed organizzatore della competizione -Vogliamo assicurare serietà e preparazione nella scelta dei nostri giurati e questo a garanzia della qualità della competizione e dei vincitori finali. Coloro che vengono selezionati come giudici devono essere in grado di valutare il dolce, secondo tutti i criteri previsti, sia nella ricetta originale sia in quella creativa del tiramisù”.

In particolare dovranno valutare i tiramisù secondo l’esecuzione tecnica (per l’organizzazione del tavolo, la pulizia, la gestione degli ingredienti, la capacità esecutiva), la presentazione estetica (l’aspetto, la disposizione del piatto, le decorazioni e la gradevolezza estetica finale), l’intensità gustativa (la forza e la permanenza in bocca dell’assaggio), l’equilibrio del piatto (l’equilibrio tra gli ingredienti utilizzati), la sapidità e l’armonia (la gradevolezza, l’intensità e l’armonia dei sapori, la giusta dosatura degli ingredienti).

Come dicevamo, i dolci da assaggiare saranno in tutto 600, la manifestazione si svolgerà il 21 e 22 settembre a Villa Passariano di Udine e l’1 e 2 novembre a Treviso.

Le domande scadono il 13 settembre, per tentare la sorte clicca qui

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

tuvali
seguici su Facebook