©You Tube

Le ginnaste tedesche si coprono le gambe per opporsi alla sessualizzazione nello sport

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dire di no alle convenzioni, quelle che vogliono body e lustrini, e indossare una tuta che copra la gamba intera e che faccia sentire a proprio agio. Il motivo? Il tuo lavoro è quello di fare un buon esercizio, non di attirare l’attenzione, anche sessuale, soltanto sul tuo corpo.

Così tre ginnaste della squadra femminile tedesca ai Campionati Europei di Ginnastica Artistica di Basilea, in Svizzera, hanno deciso di dire la loro contro la sessualizzazione nello sport e la strumentalizzazione del corpo della donna. E hanno fatto centro.

Tutto è partito da lei, da Sarah Voss, poco più che ventenne, che si è presentata agli Europei con una tuta intera.

Nera, aderente per non la necessaria libertà di movimento, e bellissima.

Le nostre ragazze vogliono essere modelli per le giovani ginnaste e far vedere loro che possono mostrarsi in modo differente senza sentirsi a disagio”, scrive su Twitter la Deutscher Turner-Bund, la federazione sportiva della Germania.

Dopo Sarah, altre due ginnaste tedesche hanno poi indossato una tuta simile. L’allenatrice Ulla Koch ha aggiunto che ognuno dovrebbe decidere con quale abbigliamento gareggiare “in base a ciò che lo fa stare bene”.

Proprio così, ognuna deve sentirsi libera di scegliere cosa mettersi addosso. E piacere solo a se stessa.

Leggi anche:

La maestra spagnola che insegna com’è fatto il corpo umano ai suoi studenti con un particolare costume 3D

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Consorzio del Prosecco

Salvaguardia della biodiversità e superfici destinate a siepi e boschetti: il contributo del Consorzio del Prosecco

eBay

Dall’iPhone al Samsung, i migliori smartphone da acquistare ricondizionati

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook