@ Sindaco Marcello Amante/Facebook

Galatina diventa la ‘Città del Pasticciotto’: arriva il riconoscimento ufficiale dell’Ufficio Marchi e Brevetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’amministrazione comunale di Galatina, in Puglia, ha annunciato che il tipico pasticciotto dolce, specialità locale famosa in tutta Italia, diventa un marchio registrato. Inoltre, presto inizierà l’iter per l’attribuzione della ‘denominazione comunale’.

Una friabile conchiglia di pasta frolla nasconde al suo interno un cuore di crema pasticciera arricchita da amarene: è il famosissimo pasticciotto, che da oggi diventa un marchio registrato. Si conclude così l’iter amministrativo che ha visto il riconoscimento del marchio Pasticciotto di Galatina® dopo un contenzioso che dura da anni con la città di Lecce per la ‘genitorialità’ di questo dolce simbolo del Salento. La città ora potra fregiarsi, ufficialmente, del titolo di Città del Pasticciotto.

Ad annunciarlo, via Facebook, il sindaco di Galatina Marcello Amante: l’Amministrazione Comunale ha voluto in questo modo dotarsi di uno strumento di comunicazione che permetterà di rafforzare il legame identitario tra il dolce tipico cittadino ed il territorio, creato nel corso dei secoli attraverso l’operosità di maestri pasticcieri che hanno saputo conservare l’originalità della ricetta e che oggi vanta un’ampia diffusione di questo dolce.

Siamo orgogliosi di consegnare alla Città il più utile strumento operativo mai realizzato per qualificare la nostra produzione dolciaria. Una operazione unica, articolata e completa, nata con l’intenzione di coinvolgere il tessuto produttivo artigiano e fare della tradizione cittadina un veicolo di promozione turistica e sviluppo economico – scrive Amante su Facebook. – In questi giorni, inoltre, sono iniziate anche le iscrizioni alla neonata “𝐀𝐜𝐜𝐚𝐝𝐞𝐦𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐝𝐨𝐥𝐜𝐞”, associazione cittadina di pasticcieri che avrà, in accordo con l’Amministrazione Comunale, l’utilizzo del marchio.  

Ma non solo. Nel progetto comunale rientra anche il lavoro per l’attribuzione della 𝐃𝐄.𝐂𝐎 (𝐃𝐞𝐧𝐨𝐦𝐢𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞) – un riconoscimento a quei prodotti ritenuti “tipici”, o legati storicamente al luogo di produzione, con l’obiettivo di censire e valorizzare i prodotti agroalimentari e le tradizioni legate alla storia ed alla cultura del territorio, così da promuoverle e garantirne la sopravvivenza.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Facebook

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook