Grazie a tutti eroi dimenticati di questa emergenza: addetti ai supermercati, farmacisti, camionisti, informatici, corrieri…

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In questi giorni di emergenza sanitaria tutti si sono accorti dello straordinario lavoro che stanno facendo medici e infermieri, in prima linea negli ospedali di tutta Italia e in queste ultime settimane diventati, giustamente, dei veri eroi nazionali. Ci sono però altre categorie che lavorano per tutti noi incessantemente, rischiando il contagio, e che vengono spesso dimenticate.

Parliamo di tutte le persone che, a vario titolo, lavorano nei supermercati e nei negozi dunque magazzinieri, addetti alle vendite, cassieri, ecc.,  impegnati a garantire a tutti noi la possibilità di fare la spesa quando necessario, trovando sempre tutti i prodotti riforniti e al loro posto.

Un lavoro enorme, fatto con mascherine e guanti, rispettando le norme di sicurezza ma comunque rimanendo più esposti alla possibilità di contrarre il virus, visto il contatto con i clienti e l’evidente impossibilità di svolgere il proprio lavoro da casa.

Ricordiamo inoltre che, soprattutto nei primi giorni di emergenza, tanti cittadini hanno letteralmente preso d’assalto i supermercati, preoccupandosi di fare scorte e dimenticando che ci troviamo alle prese con un’emergenza di tipo sanitario e non con una carestia!

Grazie dunque a tutte le persone che lavorano nei supermercati, alimentari e gli altri negozi di prima necessità, aperti per garantirci tutto il necessario!

Altra categoria dimenticata è quella dei camionisti e dei corrieri che, nonostante l’emergenza, continuano a percorrere in lungo e in largo l’Italia per approvvigionare supermercati e negozi di tutti i prodotti utili ai cittadini. Lontani da casa e dalle proprie famiglie, anche loro rischiano maggiormente e spesso lavorano su turni massacrati.

Ringraziamo quindi anche tutti i camionisti, senza di voi non potremmo stare tranquilli nelle nostre case perché probabilmente ci mancherebbe qualcosa di essenziale.

Continuano a lavorare, consegnandoci la spesa a casa e qualsiasi altro acquisto fatto online, anche i corrieri che ci sentiamo di ringraziare perché con il loro lavoro ci consentono di rimanere il più possibile nelle nostre abitazioni mentre sono loro a girare per città e paesi garantendo le consegne il più possibile puntuali. Grazie ai corrieri!

In ultimo vogliamo ricordare anche tutti gli informatici, i programmatori e i tecnici vari che stanno permettendo a noi che lavoriamo online, e a tutti gli smart workers d’Italia, di poter essere operativi anche da casa. In questi giorni hanno infatti spesso dovuto lavorare a nuovi sistemi o ampliare quelli esistenti così da consentire, anche a chi non aveva mai lavorato al di fuori di aziende e uffici, di poter continuare con i propri affari.

Grazie anche al vostro prezioso lavoro!

Fortunatamente il web non si è dimenticato di questi eroi e diversi ringraziamenti arrivano da Facebook dove molte persone hanno condiviso post dedicati proprio allo sforzo che stanno facendo tutti i lavoratori nei supermercati, i camionisti, ecc.

 

Ci sarebbe probabilmente da ringraziare anche altre categorie, come ad esempio gli autisti dei mezzi pubblici che continuano a circolare portando le poche persone che si devono spostare per necessità, a lavoro, in ospedale, ecc.

Per ultimi, ma non certo per importanza, ci sono poi i farmacisti, alcuni dei quali garantiscono aperture h 24 per offrire medicinali e assistenza alle persone che, emergenza o meno, continuano ad aver bisogno di farmaci e parafarmaci.

Un grazie sentito anche a tutti coloro che non abbiamo menzionato ma che, in questi giorni, continuano a lavorare per mandare avanti il nostro paese, nonostante tutto.

Fonte: Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook