©Alex Gakos/Shutterstock

Elon Musk è diventato l’uomo più ricco del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con un patrimonio di quasi 200 milioni di dollari Elon Musk diventa la persona più ricca sulla faccia della terra, superando finanche il papà di Amazon, Jeff Bezos. Una ricchezza stratosferica, quella dell’imprenditore di origini sudafricane, dovuta al balzo a Wall Street del titolo Tesla, schizzato oltre il 7%.

La capitalizzazione di Tesla è infatti volata a 766 miliardi di dollari e vale ora più di Facebook e più di altri costruttori come Toyota, Volkswagen, Hyundai, Gm e Ford messe insieme.

Leggi ancheIl Covid ha reso povere migliaia di famiglie, ma ha arricchito chi era già miliardario

Che strano”, è stata la prima reazione del magnate su Twitter, aggiungendo un “torniamo al lavoro”.

A decretare il sorpasso di Musk su Bezos (reduce tra l’altro anche dal divorzio da record dalla moglie, MacKenzie Scott, che si è beccata il 25% della sua quota di Amazon) è ancora una volta il Bloomberg Billionaire’s Index, secondo i cui dati l’ultimo aumento del 4,7% nel valore delle azioni di Tesla ha spinto il patrimonio netto di Elon Musk a 188.5 miliardi di dollari, 1.5 in più di Jeff Bezos, finora al primo posto della classifica.

L’incoronazione da Paperone arriva per Musk dopo un anno in cui la sua ricchezza è aumentata di ben 150 miliardi di dollari, proprio grazie alla corsa di Tesla in Borsa negli ultimi mesi, sostenuta dagli utili della società segnati in diversi trimestri del 2020 e quindi dall’ingresso nell’indice americano S&P 500 poco prima di Natale. Tutto questo nonostante che Tesla in piena pandemia abbia prodotto solo mezzo milione di auto elettriche rispetto a milioni di veicoli che sono usciti dalle fabbriche di Ford e General Motors.

Ricchezza che terrà per sé? Non è detto. Musk ha sempre asserito che una metà del suo patrimonio “servirà a risolvere i problemi del nostro pianeta mentre l’altra metà servirà a costruire una città auto-sufficiente su Marte per assicurare la continuità della vita, di tutte le specie, nel caso in cui la Terra venga colpita da una meteorite”.

Stravagante visionario o geniale precursore? Staremo a vedere.

Fonte: Bloomberg

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Come trasformare il tuo terrazzo o balcone in una piccola oasi con le fioriere giuste

Deceuninck

Mare, montagna o città? Come scegliere le finestre più adatte al luogo in cui vivi

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook