Elezioni Usa 2020, è testa a testa: Trump lo conosciamo, ma Biden? Energia pulita e stop alle lobby del petrolio tra le sue priorità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ ancora in corso lo scrutinio dei voti per la Casa Bianca, ma in questo momento è l’ex vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden ad essere sopra a Donald Trump, anche se di pochissimo. Le percentuali sono quasi un testa a testa: 49,8% per il democratico, 48,6 per il repubblicano. “Francamente, abbiamo vinto le elezioni. È in corso una frode ai danni degli americani, stanno cercando di rubarci le elezioni. Vogliamo che la legge sia utilizzata al massimo delle sue possibilità. Andremo alla Corte Suprema. Vinceremo, e per quello che mi riguarda abbiamo già vinto”, chiosa già Trump.

Un dato è certo, l’affluenza record che non era così alta da un secolo. Come dicevamo, la partita è ancora aperta e Trump potrebbe recuperare, decisivi saranno i voti di Michigan, Wisconsin e Pennsylvania che arriveranno per posta.

Per quanto riguarda i temi ambientali, abbiamo imparato a conoscere in questi anni la posizione di Trump. Il presidente uscente ha stracciato l’accordo di Parigi sul clima, ha portato avanti una politica negazionista su cambiamenti climatici e ha nominato ai vertici dell’Epa, agenzia di protezione dell’ambiente, i lobbisti del carbone. Ancora ha favorito l’industria petrolifera, dato il via libera a pesticidi e trivelle, non ha risparmiato gli animali e ha tolto la protezione a numerosi territorio, anche terre ancestrali indigene. E Biden? Vediamo cosa prevede il suo programma.

Partiamo dall’American Recovery and Reinvestment Act,ovvero un piano da 5 trilioni di dollari da investire in energia politica che in realtà era stato voluto da Obama nel 2009, ma che il democratico promette di riprendere attraverso l’istituzione di una nuova agenzia incentrata su clima e innovazione e l’azzeramento delle emissioni nette entro il 2050.

L’idea è quella di stilare un programma per la riconversione “verde” del paese che chiaramente avrebbe ricadute immediate sulle major petrolifere che finora Trump ha incoraggiato e sostenuto.
In un video spiega che quella climatica e ambientale è la sfida maggiore per gli Stati Uniti e per il mondo intero.

“Dalle città costiere alle fattorie rurali e ai centri urbani, i cambiamenti climatici rappresentano una minaccia esistenziale non solo per il nostro ambiente, ma per la nostra salute, le nostre comunità, la nostra sicurezza nazionale e il nostro benessere economico”.

Quindi, ambiente ed economia devono andare di pari passo. “Possiamo condurre l’America a diventare la superpotenza mondiale di energia pulita al 100%”.Biden propone poi investimenti in infrastrutture per ricostruire la nazione e per garantire che gli edifici, l’acqua, i trasporti e le infrastrutture energetiche possano resistere agli impatti dei cambiamenti climatici.

“Ogni dollaro speso per ricostruire le nostre strade, i ponti, gli edifici, la rete elettrica e la nostra infrastruttura idrica verrà utilizzato per prevenire, ridurre e resistere a un clima che cambia”, spiega ancora nel programma.

E proprio sui cambiamenti climatici, fa un lungo excursus. “Il cambiamento climatico è una sfida globale che richiede un’azione decisiva da parte di tutti i paesi del mondo. Non solo rinnoverò l’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, ma andrò molto oltre. Condurrò uno sforzo per convincere tutti i principali paesi a intensificare l’ambizione dei loro obiettivi climatici nazionali”, spiega ancora.

Un altro degli obiettivi è quello di ‘resistere all’abuso di potere degli inquinatori che danneggiano in modo sproporzionato le comunità di colore e le comunità a basso reddito’. “Le comunità vulnerabili sono colpite in modo sproporzionato dall’emergenza climatica e dall’inquinamento. L’ amministrazione Biden intraprenderà azioni contro le società di combustibili fossili e altri inquinatori che generano profitti sulle persone e danneggiano consapevolmente il nostro ambiente e avvelenano l’aria, la terra e l’acqua delle nostre comunità o nascondono informazioni sui potenziali rischi ambientali e per la salute.

Il piano Biden garantirà che le comunità in tutto il paese, da Flint, Michigan, a Harlan, Kentucky, fino alla costa del New Hampshire, abbiano accesso ad acqua potabile pulita e sicura. E si assicurerà che lo sviluppo di soluzioni sia un processo inclusivo e guidato dalla comunità”, si legge nel programma che chiosa: “Biden si è impegnato a non accettare contributi da società o dirigenti di petrolio, gas e carbone”.

Fonte: Joe Biden

Leggi anche:

 

 

 

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook