Dopo il lockdown tutti all’IKEA: da Nord a Sud in migliaia in fila davanti ai negozi delle città

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I negozi Ikea di tutta Italia sono stati presi d’assalto. Da Roma a Torino, da Napoli a Bari, in tanti si sono messi pazientemente in coda fuori dagli store del colosso svedese attendendo il proprio turno.

Lunghe file all’Ikea di Anagnina a Roma. Stesso scenario presso il negozio di Afragola, in provincia di Napoli. Situazione simile a Bari. Nell’Italia che riparte davvero dopo oltre due mesi di lockdown, molti cittadini hanno avuto la stessa idea, inaugurando gli acquisti “dal vivo” recandosi nei negozi Ikea.

Le file in molti casi hanno raggiunto addirittura le aree parcheggio. Scene che ricordano quelle del 4 maggio quando tantissimi si sono assiepati in auto ai McDrive di tutta Italia per acquistare hamburger  e patatine.

Allo stesso modo, a due settimane di distanza, oggi 18 maggio quando i negozi di tutta Italia hanno riaperto i battenti dopo una lunga e triste chiusura, centinaia di persone fin dalle prime ore di questa mattina hanno scelto di trascorrere le prime ore di vera libertà in fila, per fare acquisti presso uno store Ikea.

“All’ingresso del negozio ti verrà rilevata la temperatura corporea. Se hai i sintomi di raffreddore o influenza, ti chiediamo di rimanere a casa. Durante la tua visita in negozio, sarai costantemente informato sulle misure di sicurezza adottate” spiega Ikea sul proprio sito.

Lunghissime le code, sia a piedi che in auto sia per la grande affluenza di persone sia per gli ingressi scaglionati volti ad evitare l’affollamento all’interno. Al momento esiste anche un’app per prenotare l’ngresso ed evitare le code ma è in funzione solo presso alcuni store.

All’interno del negozio, il ristorante è rimasto temporaneamente chiuso così come l’area SMALAND. Sono aperti bar e bistro ma solo per i prodotti da asporto.

ikea file

©La Isa Picci‎/Arredare con mobili Ikea

Ma ciò non ha scoraggiato i romani. Tante le foto e i video pubblicati sui social. Questa è la situazione dell’Ikea di via Anagnina, a Roma.

Il punto vendita della capitale è stato solo uno dei tanti affollati oggi. Ecco le immagini scattate fuori dal negozio Ikea di Collegno, in provincia di Torino.

Qui siamo all’Ikea di Carugate, in provincia di Milano:

Questa è invece la situazione ad Afragola, in provincia di Napoli:

Questa la lunga fila di persone in attesa a Bari:

ikea bari

©La Isa Picci‎/Arredare con mobili Ikea

Questa la situazione questa mattina a Bologna:

ikea file

©La Isa Picci‎/Arredare con mobili Ikea

Immagini che fanno certamente riflettere. Oggi l’Italia è ripartita anche se ancora l’emergenza coronavirus non è rientrata. Baristi, ristoratori, parrucchieri, estetiste e commercianti, seppur con le dovute misure di sicurezza, sono tornati al lavoro. La speranza è che la ripartenza possa favorire soprattutto gli acquisti presso i piccoli negozi di quartiere o di paese, gestiti da amici, parenti e conoscenti, messi in ginocchio dal lockdown.

Costretti a sostenere molte spese senza nessun introito, in questi mesi i piccoli negozianti hanno aspettato il giorno in cui avrebbero potuto accogliere i clienti ma oggi hanno dovuto fare i conti anche con queste immagini amare.

Fonti di riferimento: Ikea

LEGGI anche:

Ripartiamo acquistando dai piccoli negozi, la vera linfa del nostro Paese

Oggi più che mai, abbiamo bisogno della responsabilità di ciascuno di noi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook