@Fatima Kakkar/Twitter

“Non toccare i miei vestiti”: le donne afghane indossano i loro coloratissimi abiti tradizionali per protestare contro i talebani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le donne afghane hanno avviato una campagna online per protestare contro il codice di abbigliamento dei talebani. Postano le loro foto con abiti e usi tradizionali. E sono bellissime

Sono a colori, vivaci, energici. Sono spettacolari. Sono gli abiti tradizionali delle donne afghane: un mix di tinte brillanti, abbellimenti e trame che stanno riempendo il web grazie a Bahar Jalali, ex professoressa di storia all’American University in Afghanistan.

Leggi anche: Sottomissione o morte: la “vita” che attende le donne afghane (di nuovo)

Proprio lei ha dato il via a una campagna online con un tweet per protestare contro le imposizioni dei talebani sull’espressione del corpo femminile, pubblicando una foto con i suoi abiti tradizionali.

Nessuna donna ha mai vestito così nella storia dell’Afghanistan – scrive. Questo è completamente estraneo e alieno alla cultura afghana. Ho postato la mia foto con il vestito tradizionale afghano per informare, educare e sfatare la disinformazione che viene propagata dai talebani.

Da lì, in poche ore, il suo post è diventato un monito contro il buio imposto dal regime talebano e decine di donne hanno seguito il suo esempio:

 
Per loro né  niqab né burqa, ma solo tanti, tantissimi colori. A viso scoperto. 
 
Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube
 
Fonte: Twitter
 
Leggi anche:
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook