Divorzio da coronavirus: società giapponese affitta ‘rifugi’ temporanei a chi vuole separarsi per un po’ dal partner

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Convivere ai tempi del coronavirus può non essere semplicissimo e a quanto pare, molte coppie soffrono a causa del lockdown forzato. Soprattutto quelle che qualche problemuccio lo avevano già da tempo. Ed è proprio a loro che ha pensato la società giapponese Kasoku, lanciando un’iniziativa davvero originale.

La società, che è una specie di Airbnb nipponica, sfruttando un trend in crescita nel paese, quello del #corona-divorzio, hashtag divenuto popolarissimo negli ultimi tempi, ha pensato di proporre ai clienti in crisi matrimoniale, affitti a breve termine. Lo scopo? Aiutarli a ritrovare un po’ di tranquillità e pace alla larga dai coniugi, in attesa di far ritorno a casa e divorziare definitivamente… o magari ripensarci! Insomma, una specie di boccata di aria fresca dalla reclusione forzata.

Kasoku, nella propria campagna, recita, “Consultati con noi prima di pensare al divorzio da coronavirus“, esortando i clienti in crisi a prendersi una pausa nelle sue abitazioni completamente ammobiliate.

La maggioranza delle case messe a disposizione, al momento vuote a causa dell’emergenza in corso, che anche qui ha influito negativamente sul mercato del turismo, si trova a Tokyo. Hanno prezzi accessibili, circa 40 dollari al giorno, che includono anche la consulenza gratuita di un avvocato specializzato in divorzio.

Ebbene, in qualche settimana l’iniziativa ha richiamato diverse persone, tra cui una donna che voleva più tempo per sè, stanca di dover gestire da sola i bambini tutto il giorno, e una moglie che aveva litigato con il marito, secondo quanto dichiarato da un portavoce della società al Japan Times.

Stando alle dichiarazioni dell’agenzia, non ci sono al momento dati ufficiali sull’aumento del divorzio anche se i media riportano tassi maggiori, dopo i blocchi da coronavirus, soprattutto in Cina e in Russia, dati che li hanno spinti a proporre questo insolito servizio, insieme alla popolarità del già citato hashtag.

Sebbene la campagna sia caratterizzata da toni ironici, si è rivelata utile anche a una donna con gravi problemi di violenza domestica che ha sfruttato l’opportunità per allontanarsi dal coniuge.

FONTE: The Japane Times/Corona-rikon

Ti potrebbe interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook