@natureguy/123rf

Cacciatore sbaglia mira, il proiettile colpisce e trapassa la finestra di una casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Momenti di paura per un pensionato residente a Rivarossa, in provincia di Torino, che la scorso sabato alle prime ore del mattino ha ritrovato i vetri di una finestra di casa sua in frantumi e dei proiettili dentro una delle stanze. A sparare i colpi molto probabilmente è stato un cacciatore che ha sbagliato mira, impegnato in una battuta nella località Borgallo.

A denunciare pubblicamente il fatto gravissimo il comune di Rivarossa attraverso un post su Facebook in cui si invitano i cittadini a segnalare altri eventi simili nei pressi delle abitazioni (dato che ci sono delle distanze ben precise da rispettare per chi caccia).

L’Amministrazione Comunale considera gravissimo quanto accaduto e sta operando attivamente in collaborazione con i CC per risalire ai responsabili i quali anziché autodenunciarsi si sono dati alla fuga aggravando con ciò la loro posizione. – spiega il sindaco del comune piemontese – Pertanto raccomandiamo ai cittadini di segnalare immediatamente ai CC e al Comune colpi di fucile nei boschi vicino alle case.

Per fortuna nel momento in cui sono stati esplosi i colpi di fucile in cucina non c’era nessuno. Ma come sarebbe andata se l’uomo fosse stato in quella stanza? Decisamente malissimo.

Questo è soltanto l’ennesimo brutto incidente legato alla caccia, che non rappresenta solo una minaccia per tante specie selvatiche ma anche un problema di sicurezza pubblica. Un paio di mesi fa vi abbiamo raccontato del dramma sfiorato in Veneto, dove un papà che teneva in braccio il suo bambino di appena quattro mesi è stato colpito nel suo giardino privato da un cacciatore che stava tentando di sparare a una lepre. L’uomo ha riportato lesioni al naso e allo zigomo, mentre il piccolo una lieve ferita al petto.

Non chiamatelo sport. La caccia è una barbarie da abolire.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Comune di Rivarossa 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook