Auschwitz, 75 anni dopo: il video dal drone che rende davvero la dimensione dei campi e del numero delle vittime

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra il Giorno della Memoria per commemorare le vittime del terribile Olocausto. Per non dimenticare, per non ripetere.

Purtroppo il razzismo ha la capacità di insinuarsi pian piano nel cuore delle persone, aizzando l’odio e la competizione, giustificando atti di violenza sempre più efferati nell’indifferenza generale. Un Male a cui bisogna resistere “senza cadere in tentazione“, un Male che può essere combattuto, almeno in parte, ricordando ciò che di terribile ha provocato, ovvero lo sterminio di un’intera razza, “colpevole” di essere semplicemente ebrea. Una follia che si è insinuata lentamente, con astuzia, nelle menti di gente perbene a causa di una propaganda malata e deviante, il cui risultato finale è stato quello che purtroppo conosciamo tutti.

Per ricordare, e non ripetere, la BBC ha dedicato al Giorno della Memoria un video girato da un drone, che è volato sui campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau.

Liberato il 27 gennaio del 1945, data divenuta nel 2005 Giorno della Memoria su volontà dell’Onu, il campo viene visitato da moltissime persone ogni anno. E fu proprio qui che morirono gran parte dei 6 milioni di ebrei uccisi nel corso del genocidio causato da Hitler.

Il video della CNN lo racconta dall’alto questo luogo di morte situato in Polonia, divenuto Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, terribile ricordo di quello che può fare l’essere umano, anche il più insospettabile, quando si abitua al Male, alimentato da un clima di odio e risentimento.

Nel 2015 anche la BBC aveva realizzato un video simile da brividi. Per non dimenticare.

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook