Prima di morire di tumore, lascia un diario alle figlie da leggere giorno dopo giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un cancro al pancreas la stronca in pochissimi mesi, ma lei trova la forza di scrivere un diario per le sue bambine di 4 e 9 anni. Questa è la storia di Alessia, una 44enne cui un brutto tumore ha lasciato davvero poco scampo, e di due piccole donne che un giorno ritroveranno le parole calde e dolci della loro mamma.

Alessia Lovato, ingegnere di professione, era una giovane madre originaria di Montebello Vicentino, ma residente a Treviso, che a fine ottobre scorso ha ricevuto la ferale diagnosi di tumore al pancreas. Come una belva se l’è portata via subito, lo scorso 30 aprile.

Ma prima di morire Alessia ha trovato la forza di scrivere un diario per le sue bambine, da sfogliare giorno dopo giornoper affrontare la vita con coraggio e nel suo ricordo”, come ultimo regalo che lei, impiegata in una multinazionale tedesca con sede a Padova, ha voluto fare alle persone più preziose.

Distrutto dal dolore, il marito Davide racconta che di sicuro farà leggere loro quelle pagine “quando cominceranno a essere donne”, per trovare consigli e parole di conforto.

“Lo farò quando capiranno di dover andare avanti da sole, da guerriere, com’è stata la loro mamma in questi ultimi sei mesi”, ha detto Davide, con il quale Alessia era sposata dal 2006. Si erano conosciuti alla Facoltà di ingegneria dell’Università di Padova e da allora erano inseparabili.

Riposa in pace Alessia.

Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook