Le scioccanti immagini che mostrano Aleppo prima e dopo la guerra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono immagini surreali che mostrano come la guerra civile in Siria, oltre ad aver ucciso migliaia di persone, abbia distrutto in oltre cinque anni di conflitto, anche la storica città di Aleppo, una delle più antiche popolate al mondo.

Dove un tempo c’erano chiese bizantine, fortezze, antiche moschee e moltissimi edifici Patrimonio dell’Umanità Unesco, ci sono oggi cumuli di macerie. La Grande Moschea di Aleppo è andata completamente distrutta così come tra i tanti anche le mura della Cittadella e il famoso mercato coperto di Al-Madina.

Immagini diventate il simbolo della devastazione della Siria e delle tradizioni e la cultura del suo popolo. Le foto sono state pubblicate su Facebook da Olympia Restaurant che scrive:

“Queste 124 immagini mostrano la nostra amata città, com’era prima e come è diventata adesso dopo il sabotaggio, la distruzione e il saccheggio dei monumenti. Non ci sono più luoghi storici, le vecchie case, le moschee, le chiese e gli storici mercati (Souks) che erano classificati come siti UNESCO dal 1986”.

Un album fotografico che non vorremmo mai vedere. Ecco alcuni degli scatti che mostrano come la guerra civile ha distrutto Aleppo.

LEGGI anche: 20 SPLENDIDI POSTI DEL MONDO CHE NON PUOI VISITARE

aleppo prima della guerra18
aleppo prima della guerra17
aleppo prima della guerra16
aleppo prima della guerra15
aleppo prima della guerra14
aleppo prima della guerra13
aleppo prima della guerra12
aleppo prima della guerra11
aleppo prima della guerra10
aleppo prima della guerra9
aleppo prima della guerra8
aleppo prima della guerra7
aleppo prima della guerra5
aleppo prima della guerra6
aleppo prima della guerra4
aleppo prima della guerra1
aleppo prima della guerra

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook