@GreenMe – Gloria Marelli

Acqua di San Giovanni: così, grazie a voi, continuano a vivere antichi gesti rituali della nostra tradizione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La riscoperta dell’ancestrale rito dell’acqua di San Giovanni esposta alla Luna, Nella notte del 23 Giugno, i nostri lettori hanno fatto rivivere questa antica tradizione, ecco le loro immagini

La notte di San Giovanni è appena passata e tra le tante tradizioni legate a questo periodo dell’anno, una delle più amate è quella della celebre acqua, nota anche come rugiada degli dei.

Come accade già in inverno con Yule e il Natale, anche in questo caso la tradizione pagana si fonde con quella cristiana nella celebrazione di San Giovanni. La metà dell’anno, quando il Sole è al suo culmine durante il Solstizio e poi inizia la discesa verso l’equinozio, era considerata un mix, un contrasto tra il fuoco e l’ acqua.

Nella cultura contadina ciò veniva celebrato con i falò, accesi per propiziare il raccolto e con il rito dell’acqua di San Giovanni Battista, a cui erano attribuiti poteri curativi.

Secondo la tradizione, inoltre, l’acqua di San Giovanni porterebbe fortuna e prosperità grazie all’incredibile potenza dei fiori e sarebbe in grado di proteggere i raccolti, allontanando le calamità. Per prepararla occorre raccogliere fiori dopo il tramonto e immergerli in acqua, lasciandoli all’aperto tutta la notte.

Molti di voi hanno seguito questa tradizione. Sono tante le immagini che avete postato sulla nostra pagina Facebook. Ne abbiamo selezionate alcune, una più bella dell’altra!

Greenme - Anifrida Mushani

@Greenme – Anifrida Mushani

Greenme - Anna Zenati

@Greenme – Anna Zenati

Greenme - Cinzia Ghini

@Greenme – Cinzia Ghini

Greenme - Elide Braccio

@Greenme – Elide Braccio

Greenme - Elisa Gori

@Greenme – Elisa Gori

Greenme - Emerneziana Vezzari

@Greenme – Emerneziana Vezzari

Greenme - Giuliana Litta

@Greenme – Giuliana Litta

Greenme - Maria Signorelli

@Greenme – Maria Signorelli

Greenme - Muzi Gabriella

@Greenme – Muzi Gabriella

Sono tante le immagini che avete postato sulla nostra pagina Facebook. Ne abbiamo selezionate alcune, una più bella dell’altra!

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook