costumi_carnevale_fai-da-te

Di fatto siamo già in pieno periodo di Carnevale. Invece di comprare il solito costume che magari utilizzerete solo una volta e, soprattutto, per non correre il rischio di trovare qualche sosia, mascherato come voi, eccovi 5 soluzioni originali, economiche e fatte in casa per lo più con materiali di riciclo.

1) Costume da pic-nic

La prima maschera è, decisamente, innovativa, simpatica e facilissima da fare. Si tratta di recuperare una tovaglia vecchia, comprare del silicone, tovagliolini, piatti e bicchieri di plastica, una pinzatrice e qualche avanzo di cucina non estremamente deteriorabile (come ad esempio torsoli di mela, bucce di agrumi e foglie di insalata). Trovato tutto questo occorrente, prendetevi le misure e tagliate la tovaglia considerando che sarà fulcro portante di questo travestimento. Successivamente fate un buco al centro, nel quale andrà infilata la vostra testa. Fatto questo applicateci, con il silicone, tutto l’occorrente prima elencato mettetelo sparso e in modo fantasioso. Vi consiglio di farlo almeno un giorno prima della vostra festa di carnevale, in modo tale da potersi asciugare perfettamente Fatto? Bene, la vostra maschera da “pic-nic” è pronta, siamo sicuri potrà vincere il primo di quella più bizzarra!

2) Costume da uovo al tegamino

costume-da-uovo-al-tegamino

Volete una maschera ancora più originale di quella descritta precedentemente? Ok, mi piacciono le sfide difficili ed ecco un travestimento che, senza peccare di presunzione, vi lascerà a bocca aperta. Per prima cosa vi occorre prendere un panno bianco e ripiegarlo in due. Con una matita, quindi, disegnate una sagoma irregolare, come quella che assume un uovo mentre viene cotto nella padella. A questo punto cominciate a ritagliare, considerando che la maschera dovrà arrivare fin sotto le ginocchia. Ora fate un cerchio utilizzando un panno di colore giallo di un diametro di circa cm 40 (regolatevi con l’altezza della persona che lo indosserà). Prendete della gomma piuma e tagliatela a pezzetti, vi servirà per creare l’effetto tuorlo, mettete sotto il panno e fissate il tutto con un filo. Una volta cucito, il vestito è fatto e non vi resta che completarlo con un utensile da cucina come si vede nella figura.

3) Costume da Topolino

Dopo tanto spazio all’originalità arrivato il momento di una maschera decisamente tradizionalista, quella da Topolino. Quello che occorre per fare il famoso personaggio di Walt Disney è: una calzamaglia nera, stoffa gialla lucida, stoffa rossa, 2 bottoni bianchi grandi, bretelle, guanti bianchi, cartoncino bianco per la maschera, spilli ed elastico.

Trovato tutto l’occorrente dovete, innanzitutto, piegare in due la stoffa rossa e metterla ben tesa sul tavolo, poneteci sopra un pantaloncino della misura giusta e fissatelo con degli spilli. Ora disegnate il contorno con il gessetto mantenendovi una distanza di circa 2/3 cm. Tagliate la stoffa lungo il contorno di gesso e poi imbastite con ago e filo. Fate la piega al giro vita e infilatevi l’elastico e fissatelo e, successivamente, l’orlo alle gambe. Cucite all’altezza delle bretelle i 2 bottoni e con la stoffa gialla realizzate un paio di copri scarpe. Ora si può passare alla maschera: prendete le dimensioni del viso, fate un quadrato sul cartoncino e disegnatevi la faccia di Topolino. Coloratela leggermente di rosa in prossimità degli zigomi e di nero l’attaccatura dei capelli. Ritagliate la maschera e fissate un elastico alle due estremità per poterla portare sul viso.
Realizzate le orecchie con cartoncino nero ed attaccatele lateralmente alla maschera con la colla a presa rapida. Insomma, un bel lavoro fatto di cucito, sartoria e tanta pazienza, ma statene certi che ne varrà la pena! Trovate le istruzioni passo passo in inglese qui

4) Costume da percora

maschera-fai-da-te-pecora

Meglio un giorno da leoni o mille da pecora? A carnevale, sicuramente, meglio uno da pecora! Questa maschera, scovata sul sito di marthastewart.com, infatti, è semplice e molto rapida da costruire. È sufficiente vestirsi con un pantalone ed una maglietta nera. La maglietta deve essere preventivamente rivestita su dorso e retro con del cotone idrofilo o della lana bianca, coprendo le spalle ma non le maniche. Come copricapo è sufficiente un cappellino di lana liscia bianca a cui potrete cucire le orecchie della pecora. Per realizzarle basta cucire due triangoli lunghi di stoffa o lana cotta (uno bianco e uno nero della stessa grandezza) ed applicarli al cappello. E ora il tocco finale: dipingete di nero il nasino del bimbo con una matita.

5) Maschera da sole

piatto_sole

Chiudiamo la cinquina di suggerimenti con una maschera che, forse, è meno persuadente delle precedenti, ma sicuramente è quella che fa del riciclo il punto di forza maggiore. Quello che serve, infatti, è semplicemente un piatto cartoncino di colore giallo. Una volta trovato dovrete fare due piccoli fori e far passare un elastico che vi servirà per trattenere la maschera. Posizionate la maschera stessa sul visto e segnate il punto della bocca, del naso e la distanza degli occhi da ritagliare. Una volta fatto tutto questo dovete solo attaccare, con della carta arancione, i raggi di sole. Per farlo utilizzate una comune cucitrice… ed ora siete pronti a splendere! Qui trovate il tutorial passo passo

Alessandro Ribaldi

Scopri qui altre idee per Costumi fai-da-te

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram