gallina_maltrattamento_Grande_Fratello

Davanti a milioni di telespettatori, in diretta TV su Canale 5 avrebbe lanciato in aria e scosso con veemenza una gallina durante la puntata del Grande Fratello 11 e per questo la LAV è sul piede di guerra. Il concorrente in questione della nuova edizione del reality show più seguito d'Italia è Matteo Casnici che, il 4 dicembre scorso alle ore 22:30, entrato con altri nel “Tugurio” avrebbe commesso questa violenza gratuita all'animale provando alla gallina la rottura di una zampa.

Ed è così che la LAV si appellerà all'art. 544 ter c.p: l'Ufficio legale dell'associazione animalista sta, infatti predisponendo una denuncia per il reato di maltrattamento a carico del concorrente oltre che, “procedere alla richiesta di sequestro preventivo e contestuale affidamento all'associazione dell’intero pollaio per evitare la possibile reiterazione del reato e nuove lesioni agli animali: evidente, infatti, il pericolo di lasciare gli animali ancora nella disponibilità dei “concorrenti”.

Ma la LAV punta il dito anche su un altro episodio di maltrattamento, per fortuna, in questo caso, solo “pensato”. Stando a quanto riportato dalla stampa, infatti, la concorrente Guendalina alla vista di un uccellino avrebbe immaginato di “accopparlo”, di “ucciderlo con delicatezza” e riporlo in una scatola nera da regalare alla concorrente Angelica, amante degli animali.

Da alcuni anni la LAV ha ottenuto un inasprimento delle pene in caso di maltrattamento di animali (legge 189/04 da ultimo modificata con legge n.201 del 2010) fino a prevedere la reclusione fino a 18 mesi per le lesioni cagionate ad un animale (art. 544 ter c.p.) - dichiara il presidente della LAV Gianluca Felicetti - Sollecitiamo gli autori del reality show e i suoi concorrenti al rispetto della normativa in materia di animali, i quali vanno trattati come esseri viventi e non come oggetti”.

Bisogna ricordare poi che il nuovo Trattato Europeo per la prima volta definisce gli animali ‘esseri senzienti’ e la LAV ha sviluppato delle linee guida per la tutela di tutti gli esseri viventi in tv, affinché non siano sottoposti a violenze, stress o atteggiamenti lesivi della loro dignità - prosegue Felicetti - Quanto accaduto può essere tanto più grave per i potenziali effetti emulativi che questo trattamento riservato ad un animale può scatenare tra alcuni spettatori. Invitiamo la direzione di Mediaset e delle altre emittenti TV, ad avviare un tavolo di confronto sull’uso di animali in tv, al fine di garantire sempre uno spettacolo di qualità e nel rispetto della legalità”.

Simona Falasca


casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram