Addio a Monkey Punch, il papà di Lupin III 

Monkey Punch

È morto all’età di 81 anni Monkey Punch, portato via da alcune complicazioni dovute a una polmonite. Il suo nome è legato ai disegni di Lupin III, il ladro gentiluomo ispirato all’Arsène Lupin di Maurice Leblanc.

Al secolo , Punch è scomparso a causa di una polmonite lo scorso 11 aprile ma la notizia è stata diffusa soltanto ieri dai tabloid giapponesi.

Monkey Punch esordì nel mondo dei manga negli anni ’60, debuttando nel 1965 sulla rivista “Manga Story”.

Fu due anni dopo, che riscosse un successo grandioso con la serie Lupin III attraverso le pagine della rivista “Manga Action” della casa editrice Futabasha. La serie e i suoi personaggi raggiunsero la popolarità nel 1971, grazie all’adattamento animato: incentrata su un espertissimo ladro e sulle sue avventure in giro per il mondo, divenne rapidamente un grande successo in Giappone e in tutto il mondo.

Da allora, Lupin III è stato protagonista di cinque serie animate e di decine di film d’azione e d’animazione, oltre che di numerosi videogiochi e special televisivi. Monkey Punch ne ha realizzato le avventure a fumetti fino al 1985, per poi lasciare lo scettro ad altri autori.

lupin iii

Punch /Katō ha vinto numerosi premi nel corso della sua carriera, tra cui l’Inkpot Award del Comic Convention di San Diego, il Romics Gold Award del Rome Comic Festival, l'Amd Award Achievement Award e il Tokyo Anime Award Animation Achievement Award. Katō è stato anche professore di Manga Animation presso l'Otemae University e ha tenuto numerose conferenze sulla crescita e la diffusione dei manga.

Leggi anche:

Germana Carillo

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento