Eco-party: come organizzare una festa di compleanno ...sostenibile!

festa_di_compleanno_green

Il giorno del vostro compleanno è vicino?? Volete organizzare una festa indimenticabile per l'occasione? La proposta è una festa di compleanno green! Curando i minimi dettagli in un ottica di basso impatto ambientale potrete infatti organizzare un compleanno ecologico e proprio per questo molto originale. Non solo! Organizzate una festa a tema...dove il tema è il risparmio energetico così da coinvolgere e stimolare anche i vostri invitati a divertirsi con voi aiutando l'ambiente.

Se siete nati in questo periodo e potete godere di giornate lunghe e luminose scegliete uno spazio aperto per organizzare la vostra festa altrimenti, se preferite organizzarla in casa o in un locale, create un'atmosfera suggestiva con l'utilizzo di torce e candele riducendo al minimo la luce. Potete scegliere delle candele di cera d'api che non sono tossiche e non emettono fumi. L'atmosfera sarebbe ancora più insolita se arricchita da decorazioni realizzate con gli imballaggi delle bibite o degli alimenti.

GLI INVITI

L'atmosfera è fondamentale ma non c'è festa senza invitati e perciò senza inviti. Per comunicare ai vostri amici e parenti che gradireste molto la loro presenza per festeggiare gli anni che passano potreste utilizzare una e-mail collettiva e risparmiare carta e inchiostro oppure, se ne avete il tempo e il modo, potreste usare il vecchio e sempre di successo passaparola.

Se siete creativi potete invece creare degli inviti personalizzati utilizzando materiale che già possedete in casa o in ufficio come vecchia carta o cartoncini, nastrini e fiocchi (potete ispirarvi ai nostri articoli sulle cartoline di auguri fai-da-te).

GLI INVITATI

Ma come coinvolgere i vostri invitati ad essere invitati ecologici? Potreste suggerire ai vostri amici di scegliere per voi regali che non abbiano imballaggi, di rivolgersi al commercio equo e solidale oppure consigliare loro di scegliere un dono biologico, realizzato con sostanze naturali. Gioielli e borse riciclate, indumenti realizzati in cotone biologico, cosmetici o profumi naturali, oggetti in plastica riciclata il tutto incartato con carta certificata o meglio ancora utilizzando foulard, fazzoletti ricamati, cestini o imballaggi riutilizzabili in seguito.

E poi il biglietto. Per molti punto critico del regalo spesso ripetitivo, a volte anonimo potrebbe essere questa l'occasione per tutti di dare sfogo al proprio estro e creare un biglietto originale e personalizzato magari facendo un collage con carta di giornali e riviste e usando tanta fantasia.

IL MENU

Alla vostra festa di compleanno si gusteranno alimenti sfiziosi, sceglierete prodotti di stagione, anche più freschi e gustosi, e magari tipici del vostro territorio oppure prodotti dell'agricoltura biologica. I piatti freddi saranno i benvenuti per la loro semplicità di preparazione con il minimo spreco di gas e l'acqua del vostro rubinetto con ghiaccio disseterà a meraviglia.

La torta, elemento indispensabile per un compleanno che si rispetti, provate a cucinarla voi utilizzando ingredienti freschi, genuini e a km zero.

LE STOVIGLIE

Ma torniamo per un attimo all'atmosfera. I vostri ospiti saranno sicuramente sorpresi nel vedere che avete scelto di sostituire le comuni stoviglie di plastica con delle stoviglie realizzate con amido di mais, grano e patata.

Sono piatti, cucchiaini, forchette e contenitori in Mater-bi un materiale che, pur avendo le stesse caratteristiche della plastica tradizionale, è completamente biodegradabile e compostabile. Si può unire ad altri materiali come il cartoncino per la creazione di bicchieri e tazzine resistenti anche alle bevande più calde.

RICICLO FINALE

La festa è finita e ciò che vi resta, oltre sicuramente il bel ricordo, è un po' di cibo e tanta carta da regalo. La parola d'ordine è anche qui riutilizzare! Per rivestire cassetti, oggetti di cui non vi piace l'involucro oppure trasformarla in dei colorati segnalibri.

Potete poi cimentarvi nella preparazione di nuovi piatti riciclando gli avanzi di cibo nei giorni seguenti la festa, a patto che siano stati ben conservati, oppure spartire ciò che non siete riusciti a mangiare tra i vostri amici e parenti.

Sperando che i nostri consigli vi siano utili non resta che farvi i nostri migliori eco-auguri!

Licia Pasquadibisceglie